NewsEnergia & Mercato

Mercato elettrico e gas: L’andamento dei prezzi ad Agosto

Quali sono state le performance del mercato dell'energia elettrica e del gas a Giugnoe Luglio? Scopriamolo con Fernews.

    Energia

    Il mercato dell’energia in Agosto è risultato poco mosso ed è stati influenzato dalla debolezza gas e dalla CO2.

    I recenti eventi di settembre legati agli attacchi alle raffinerie dell’Arabia Saudita, le dichiarazioni di EDF su presunte difettosità di alcune componenti nelle centrali nucleari e infine la decisione della corte di giustizia Europea a ridurre dell’80% la capacità del gasdotto che trasporta il gas del N.Stream, hanno fatto impennare le quotazioni.

    I mercati a termine comunque stanno ritracciando anche per timori di un rallentamento dell’economia e quindi di probabili minori consumi; alcune evidenze di minori consumi elettrici si sono avvertiti già ad Agosto.

    Il tema del Nucleare Francese, anche in ottica speculativa rimane un elemento di criticità da non sottovalutare in previsione dell’inverno, alla luce anche delle ultime dichiarazioni

    Correlazioni CO2-Energia

    Il tema CO2 continua a influenzare l’energia con un indice di correlazione quasi integralmente pari a 1.

    I timori di una hard Brexit che si prefigurano spingono ad una minore speculazione sulla commodity che sembra assestarsi tra i 25 e 26 €/Mt. E’ probabile che le centrali Inglesi dovranno aderire al sistema UK per la CO2 ad oggi con un prezzo intorno alle 16 GBP/MT molto più conveniente che l’ETS.

    Il tema ambientale è uno dei cardini della nuova commissione EU che vuole puntare oltre che sull’energia anche sui trasporti (aerei) e logistica. Si parla già di fissare un floor per cui i valori della CO2 non possano scendere oltre . Da capire se queste iniziative possano prendere piede già entro l’anno.

    Gas

    Iniziato il rally del gas in previsione dell’inverno. Il gas segue l’andamento del petrolio, anche se la disponibilità e la dislocazione geopolitica del gas in teoria dovrebbe mettere al riparo da gravi crisi rispetto al petrolio. La guerra commerciale rimane comunque tra USA e Russia per l’Europa con un hcp per gli USA il cui prezzo di estrazione e trasporto rimane sempre più elevato rispetto al gas Russo.

    Gli stoccaggi gas in Italia sono ai massimi di sempre, mentre gli stoccaggi in Olanda a Groningen dovrebbero fermarsi definitivamente già dal 2022 a causa di possibili movimenti tellurici verificatisi nelle vicinanze. Groningen è uno dei principali stoccaggi del Nord Europa.

    Da capire nei prossimi mesi (già a Ottobre) se si replica nuovamente un inverno mite i prezzi potrebbero tornare ai livelli di fine agosto

     

    PUN: (Prezzo Unico Nazionale) è il prezzo d’acquisto dell’energia elettrica acquistata nel mercato elettrico italiano (IPEX).
    TTF: (Title Transfer Facility) è uno dei principali mercati di riferimento per lo scambio del gas naturale in Europa.
    PSV: (Punto di Scambio Virtuale) è l’ indice dei prezzi del mercato italiano spot del gas.

    Per ricevere aggiornamenti settimanali più approfonditi vi invitiamo a rivolgervi al seguente indirizzo: [email protected]

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button