NewsFossiliGasStakeholder energiaE.on

Messe in esercizio due unità produttive di E.ON in Russia, presso la centrale elettrica di Surgutskaya GRES-2 in Siberia Occidentale

    I due nuovi gruppi a gas a ciclo combinatociclo combinato
    Si parla di ciclo combinato quando i gas di scarico in uscita da una turbina a gas vengono impiegati come sorgente di calore per un ciclo a vapore, essendo a temperatura molto alta (circa 600°C). Si tratta in pratica di far funzionare in cascata una turbina a gas e un impianto a vapore, ottimizzando in questo modo il recupero delle ‘potenzialità energetiche’ dei gas di scarico (la conversione in energia meccanica è tanto più efficiente quanto più i di scarico sono caldi).
    (CCGT) hanno una capacità complessiva pari a 800 MW

     

    Alla cerimonia di inaugurazione presso la centrale erano presenti Sergey Shmatko, Ministro russo dell’EnergiaEnergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    e Bernhard Reutersberg, membro del Consiglio di Gestione di E.ON, insieme a Sergey Tazin, Presidente del Consiglio di Amministrazione di E.ON Russia. Ha partecipato in teleconferenza anche il primo ministro Russo, Vladimir Putin.

    Da quasi 40 anni la Russia è partner commerciale di E.ON, che, oltre ad essere uno dei maggiori acquirenti di gas russo, è oggi anche uno dei maggiori investitori esteri nel mercato elettricomercato elettrico
    Mercato dove si effettua l’acquisto e la vendita di energia elettrica attarverso un sistema di contratti bilaterali o attraverso la borsa elettrica. Il prezzo viene determinato dall’incontro tra la domanda e l’offerta di energia elettrica da parte dei vari operatori che vi partecipano.
    del Paese
    ” ha dichiarato Bernhard Reutersberg. “La messa in esercizio di due nuove unità produttive che utilizzano le migliori tecnologie, dimostra il nostro impegno nel portare a termine, nel tempo previsto, gli impegni presi e nel consolidare ulteriormente le nostre relazioni a lungo termine con la Russia. E’ il nostro contributo alla modernizzazione del settore energetico russo.”

    L’efficienza dei due gruppi di Surgutskaya GRES-2 è di 400 MW ciascuno, pari al 55,9%, superiore di un terzo rispetto al valore di efficienza medio delle unità produttive del settore energetico del Paese. L’alta efficienza dei nuovi gruppi è in linea con la strategia di E.ON “Cleaner & Better Energy”. La capacità complessiva messa in esercizio da E.ON in Russia ammonta a 2.400 MW, per un programma di investimenti complessivo pari a € 2,8 miliardi.

     

    Fonte: Gruppo E.ON, 25/07/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button