NewsMobilitàRinnovabiliBiocarburanteBiocombustibiliBiomassaStakeholder energiaMise - Min.sviluppo EconomicoMattm - Min.ambiente

MISE – BIORAFFINERIE: ONLINE IL DECRETO

    Il decreto che lo adotta è stato firmato il 9 ottobre dal Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato e dal Ministro dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare Andrea Orlando.

    La bioraffinazione consiste nell’integrazione di processi di conversioneprocessi di conversione
    Insieme dei processi che avvengono in raffineria e che permettono di ottenere le frazioni leggere del petrolio a partire da quelle pesanti. I principali processi di conversione sono il cracking, il visbreaking , il coking (per la produzione di petcoke) e la gasificazione dei residui di raffineria. In un contesto generale il termine indica, comunque, tutti i processi (chimici o fisici) che comportano la trasformazione di una determinata materia prima per scopi prefissati.
    della biomassabiomassa
    In generale si identifica con biomassa tutto ciò che ha matrice organica ad eccezione delle plastiche e dei materiali fossili. Come indicato nel decreto legislativo del 29 Dicembre 2003 n. 387, per biomassa si intende ” la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dall’agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali) e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, nonchè la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani “. Ciò che accomuna le diverse tipologie di biomassa è la presenza di carbonio che mette a disposizione un elevato potere calorifico eventualmente sfruttabile per fini energetici.
    di natura chimica, fisica o microbiologica per produrre biocarburanti, prodotti biochimici ad alto valore aggiunto e bioenergia.

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button