NewsAmbienteGreen EconomyEnergia & MercatoPolitica EnergeticaMobilitàRinnovabiliBiocarburanteBiocombustibiliStakeholder energiaMise - Min.sviluppo Economico

MISE: Green Economy, passi avanti per un progetto nel sud

    Fa passi avanti un progetto di green economy per il Sud. Nel gennaio del 2013 il Governo italiano ha siglato un’intesa con Biochemtex del Gruppo Mossi&Ghisolfi, per lo sviluppo della economia verde, che prevede la realizzazione di tre nuovi impianti per la produzione di bioetanolobioetanolo
    Biocombustibile prodotto mediante un processo di fermentazione alcolica di prodotti agricoli ricchi di zucchero o amido (per esempio la canna da zucchero, la barbabietola da zucchero, il mais, l’orzo, il grano, le patate, ecc..) o da residui ricchi di cellulosa. Il bioetanolo presenta caratteristiche fisico-chimiche simili alla benzina e questo permette un suo utilizzo nelle miscele in percentuali fino al 20%.
    da materie prime no food
    (biocarburante di seconda generazione), in tre siti: 
    Sulcis, Termini Imerese, Puglia

    Nelle ultime settimane è stata promossa presso il Ministero dello Sviluppo Economico una serie di incontri per la valutazione del progetto, coinvolgendo alcuni tra i principali attori del sistema bancario, oltre a Biochemtex. Ieri sera si è svolto un ulteriore incontro, da cui è emersa in primo luogo la comune volontà di tutti i soggetti coinvolti di impegnarsi attivamente per la realizzazione del progetto.

    La Biochemtex si è a questo punto impegnata a presentare, alla luce delle verificate disponibilità, una formale proposta a Invitalia di Contratto di Sviluppo, riferita a tutti e tre i siti interessati. 

    Nei prossimi quindici giorni, le parti private coinvolte svilupperanno un’azione comune volta ad ulteriormente approfondire la sensibilità del progetto alla evoluzione nel tempo dei diversi fattori.

    Fonte: MISE

            Potrebbe anche interessarti…

    News 

    News 

    News 

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button