NewsMobilitàAuto ElettricaMobilità SostenibileStakeholder energiaOrizzontenergia.it

Non solo cattive notizie dalla mobilità americana: Volkswagen nel polverone, ma Apple fa parlar di sé con la sua Electric Car

    Non solo cattive notizie dalla mobilità americana: Volkswagen nel polverone, ma Apple fa parlar di sé con la sua Electric Car

    Apple's Electric CarMentre lo scandalo Volkswagen è sulla bocca di tutto il mondo per via del famigerato software che ha permesso di truccare i dati sulle emissioni di oltre 11 milioni di auto diesel, dagli Stati Uniti arrivano anche buone notizie dal comparto mobilità.

    Ed è Apple, con la sua Electric Car, a far parlar di sé!

    A lanciare lo scoop il Wall Street Journal. Secondo quanto riportato dal celebre quotidiano newyorkese, il “Project Titan” team di Apple starebbe lavorando febbrilmente per lanciare sul mercato il suo primo veicolo elettrico.

    Il debutto della Electric Car targata Apple sarebbe pianificato per il 2019, ma a differenza dei rumors che sono circolati attorno alla vicenda, non si tratterebbe di una Self-Driving Car. Di questo però non se ne ha ancora la certezza assoluta.

    Benchè le fonti del Wall Street Journal abbiano preferito rimanere nell’anonimato, a detta di Daisuke Wakabayashi (l’autore dell’articolo apparso ieri sul quotidiano internazionale), si tratterebbe di “persone vicine alla vicenda”.

    Stando alle indiscrezioni, Apple avrebbe intensificato il lavoro del cosiddetto “Project Titan” team, mettendo a disposizione della squadra ben 1.800 dipendenti.

    Ciò che ancora non è chiaro (e che rappresenterebbe una grossa svolta per la società) è se Apple abbia intenzione di fabbricarsi il veicolo, facendo quindi incursione nel settore automobilistico, o se vi sia un partner per la produzione dell’auto, sulla falsariga quindi della strategia portata avanti dalla società per la produzione di iPhone o iPad (prodotti dalla taiwanese Foxconn).

    Certo è invece che Apple, con la sua Electric Car (che sia Self-Driving oppure no), sta cercando di aprirsi nuovi varchi sul mercato per competere con altri progetti messi in cantiere dalle tradizionali case automobilistiche piuttosto che da competitors più affini al mondo dell’IT tra cui Google e Uber.

    Orizzontenergia.it

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *