NewsNucleareStakeholder energiaNimby Forum

NUCLEARE: DI NUOVO ALLE URNE

    Nessun tema è stato così centrale nel dibattito politico senza mai avere avuto concretezza. Solo nel 2010 l’Osservatorio Nimby Forum ha censito 36 casi di opposizione territoriale alla costruzione di centrali nucleari neppure ipotizzate.

    Milano, 13 gennaio 2011 – La Corte Costituzionale ha ammesso il referendum per l’abrogazione del nuclearenucleare
    Forma di energia derivante dai processi che coinvolgono i nuclei atomici (fissione e fusione).
    . Si torna a votare? Ma su cosa? E’ ora di spiegarlo nei termini richiesti dal pieno rispetto del cittadino. E’ questo l’appello lanciato alle istituzioni e alla business community da Aris, Agenzia di Ricerche e Informazione e Società, che da anni, attraverso il Nimby Forum e il Festival dell’EnergiaEnergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    , si batte per far sì che il confronto sulle scelte energetiche nazionali sia sereno, informato, e non guidato da emozioni e strumentalizzazioni.

    Nel 1987 gli italiani sono andati a votare sul nucleare, ma il nucleare di fatto non era nemmeno partito. Dopo più di vent’anni si è tornati a parlare di nucleare, ma dal luglio 2009, data dell’approvazione del DDL che ne sanciva il ritorno, non è successo quasi nulla – ha affermato Alessandro Beulcke, Presidente di Aris – E questo mentre è emersa con sempre maggiore evidenza la carenza di informazione diffusa al riguardo. Solo in questi giorni abbiamo assistito a una campagna informativa a cura del Forum Nucleare, ma è l’unica iniziativa di rilievo, e c’è ancora molto da fare“.

    Solo nel 2010, 36 casi di contestazione a ipotesi di localizzazione “Nel 1987 c’era l’effetto Cernobyl. – ha aggiunto Beulcke – Oggi per cancellare cosa si andrebbe a votare? Forse la sola ipotesi di insediamenti, e sulla base di una scarsa informazione?” E in effetti, Nimby Forum® ha rilevato solo nel 2010 36 casi di contestazione inerenti mere ipotesi di localizzazione di impianti nucleari. La diffusione di voci, spesso infondate,sulla presunta localizzazione di impianti, ha portato numerosi attori nel territorio (politici, Amministrazioni, Comitati, ecc) a prendere posizioni preventivamente contrarie. L’elenco dei casi è nel seguito.

    Falsi miti a gogò

    Secondo i sondaggi sulle posizioni degli italiani sul nucleare, metà è d’accordo e metà no. Ma non è chiaro su cosa. Nel volume “I falsi miti dell’energia. Domande e paradossi sulle energie di oggi e di domani” della stessa Aris e pubblicato le scorse settimane tutto questo è dimostrato, perché le risposte ai quesiti di maggiore interesse pubblico – i costi del nucleare ricadranno sui cittadini? Ci sono tecnologie per mettere in sicurezza le scorie nucleari? Quanto uraniouranio
    Elemento metallico radioattivo che si trova sottoforma di ossidi o sali nelle rocce, nel suolo, nell’aria e nell’acqua. L’uranio, così come si trova in natura, è costituito da tre isotopi: l’uranio 238 (per il 99.9 %), l’uranio 235 (l’uranio fissile impiegato come combustibile nelle centrali nucleari) e l’uranio 234, in piccolissime tracce.
    c’è nel pianeta? E così via) – in buona parte già ci sono e si staccano dalle semplificazioni correnti, anche se poi nei media sono confinate in poche pagine specializzate.

    Il volume “I falsi miti dell’energia. Domande e paradossi sulle energie di oggi e di domani” è disponibile sul sito www.energiaspiegata.it

    Elenco contestazioni rilevate dall’Osservatorio Nimby Forum a riguardo di insediamenti ipotizzati

    1. Centrale nucleareCentrale nucleare
      Le centrali nucleari hanno uno schema di funzionamento del tutto simile a quelle di una classica centrale a vapore. La differenza sta nel modo in cui viene generato il calore. Infatti nelle centrali nucleari non ci sono i generatori di vapore classici, ma il vapore viene generato utilizzando il calore messo a disposizione dalla reazione nucleare di fissione. Questa consiste in una reazione a catena nella quale alcuni atomi colpiti da neutroni si dividono in atomi più leggeri dando origine ad altri neutroni che colpiscono altri atomi,ecc… liberando un enorme quantitativo di energia secondo il principio di Einstein. Le centrali nucleari che sfruttano la fusione sono ancora in fase di studio.
      di Latina (LT),
    2. Centrale nucleare di Monfalcone o Torviscosa (GO)
    3. Centrale nucleare di Paullo (MI)
    4. Centrale nucleare di Termoli-Campomarino (CB)
    5. Centrale nucleare di Viadana (MN)
    6. Centrale nucleare a Termini Imerese (PA)
    7. Centrale Nucleare di Caorso (PC)
    8. Centrale Nucleare a Scanzano Ionico (MT)
    9. Centrale nucleare a Barisardo (OT)
    10. Centrale nucleare a Chioggia (VE)
    11. Centrale Nucleare di Montalto di Castro (VT)
    12. Centrale nucleare a Porto Tolle (RO)
    13. Centrale nucleare a Marghera (VE)
    14. Centrale nucleare del Brasimone (BO)
    15. Centrale nucleare a Palma di Montechiaro (AG)
    16. Centrale nucleare ad Ostuni (BR)
    17. Centrale nucleare nel Polesine (RO-FE)
    18. Centrale nucleare a Torretta di Legnago (VR)
    19. Centrale Nucleare nel Pian di Spagna (CO)
    20. Centrale Nucleare tra Piombino e Cecina (LI)
    21. Centrale Nucleare a Sibari (CS)
    22. Centrale Nucleare a Battipaglia (SA)
    23. Centrale nucleare del Garigliano (CE)
    24. Centrale Nucleare a Porto d’Ascoli – San Benedetto del Tronto (AP)
    25. Centrale Nucleare a Fossano (CN)
    26. Centrale Nucleare a Teramo (TE)
    27. Centrale Nucleare a Maniago (PN)
    28. Centrale Nucleare a Oristano (OR)
    29. Centrale Nucleare a Chieti (CH)
    30. Centrale Nucleare a Paderno D’Adda (LC)
    31. Centrale Nucleare nella Maremma Toscana (GR)
    32. Deposito di scorie nucleari in Provincia di Pistoia (PT)
    33. Deposito di scorie nucleari sull’Appennino Emiliano (RE)
    34. Deposito di scorie nucleari tra i Comuni di Jesi, Filottrano e Osimo (AN)
    35. Centrale Nucleare a Teulada (CA)
    36. Centrale Nucleare a Gela (CL)


    Per maggiori informazioni
    Elena Marchi – 334.6668481 – [email protected] />Elisabetta Bottani – 335.1821270 – [email protected]

    Aris, Agenzia di Ricerche Informazione e Società, è un’associazione no profit attiva nel campo dell’informazione e della comunicazione.
    Aris opera in particolare nei settori ambiente, energia, trasporti e infrastrutture, e compie studi, ricerche e progetti di divulgazione sulle evoluzioni sociali e politiche, sui mutamenti culturali e sui fenomeni mediatici presenti in tali ambiti. Nel 2004 Aris ha dato vita al progetto Nimby Forum®, Osservatorio nazionale e tavolo di confronto sui fenomeni di opposizione alla realizzazione di impianti e grandi opere, accreditandosi tra i principali think tank in tali contesti. Aris, attraverso il proprio lavoro, promuove l’esigenza di affrontare le questioni ambientali, energetiche e infrastrutturali del Paese in modo innovativo, e la necessità di creare una cultura di sviluppo e modernizzazione basata sulla sostenibilità, sul dialogo e sulla conoscenza. Da questi presupposti e da queste competenze nasce “L’energia spiegata. Festival dell’Energia”, con l’obiettivo di far conoscere il mondo dell’energia a un pubblico sempre più ampio.


    Comunicato Stampa NIMBY Forum, 13/01/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button