NewsSmart CityEfficienza & RisparmioIncentivi E Detrazioni FiscaliStakeholder energiaSostariffe.itEcobuilding

Orti urbani e giardini, novità sulle agevolazioni fiscali

    Detrazioni fiscali per riqualificare le aree verdi private

    Recentemente è stato presentato al Senato un nuovo disegno di legge per la promozione e la diffusione di orti urbani e giardini in Italia, introducendo un pacchetto di misure che prevedono agevolazioni fiscali per interventi di “sistemazione a verde” di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari di proprietà privata.

    Il decreto di legge prevede anche una serie di detrazioni fiscali del 50% per tetti verdi e giardini pensili, introdotte già l’anno scorso per favorire la diffusione dei tetti verdi in un’ottica di risparmio energeticorisparmio energetico
    Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
    , assorbimento delle polveri sottili e diminuzione dell’effetto isola di calore.

    La proposta presentata al Senato ha come obiettivo stabilire un regime di detrazioni fiscali per interventi di implementazione e riqualificazione di aree verdi private, in maniera simile alle agevolazioni fiscali attualmente previste per le opere di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici.

    I tetti verdi contribuiscono a migliorare le prestazioni energetiche degli edifici, con un risparmio energetico che può raggiungere il 30%. Al riguardo, ricordiamo anche che con il comparatore di SosTariffe.it per le tariffe energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    qui reperibile è possibile tagliare la spesa energetica del 10-15%, scegliendo un’offerta adeguata.

    Ecobonus per orti e giardini privati

    Orti urbani

    Chi deciderà di mettere a verde il proprio tetto (condomini inclusi), ricordiamo, può ancora usufruire degli ecobonus per orti e giardini sul tetto, sotto la forma di detrazioni del 65%; c’è tempo  fino al 31 dicembre 2015.

    Il nuovo Ddl presentato al Senato estenderebbe l’ecobonus anche agli orti e ai giardini privati, introducendo una detrazione del 36% in 5 anni per spese di manutenzione comprese tra i 2.000 e i 30.000 euro, tanto per proprietari che per inquilini. Nel caso dei condomini, si parla della stessa detrazione al 36% per spese però tra 5.000 e 50.000 euro. Gli interventi agevolabili dovranno essere significativi, consistenti e non occasionali.

    Gli interventi di riqualificazione e recupero di aree private da destinare a zone verdi, che il Ddl vorrebbe agevolare, avranno l’effetto di aumentare il valore ecologico e ambientale delle zone edificate e di portare ad un recupero sostenibile degli spazi privati interessati da degrado e abbandono.

    Fonte: SosTariffe.it

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button