NewsAmbienteRiciclo & RifiutiStakeholder energiaMattm - Min.ambiente

Partiamo dalle scuole per creare una nuova generazione di “Nativi Ambientali”

    All’interno del ministero dell’Ambiente ci sarà un ufficio o una sotto-direzione che si occuperà di “fare educazione ambientale nelle scuole, nelle famiglie, nell’associazionismo perché, come oggi abbiamo i “nativi digitali”, la sfida è creare una generazione di “Nativi Ambientali”: i bambini devono imparare prima la raccolta differenziataraccolta differenziata
    Raccolta di rifiuti raggruppati per tipologia (per esempio, carta, vetro, plastica) al fine di riciclarli rendendo più facile lo smaltimento e valorizzando il rifiuto stesso come materia prima. Ogni Comune stabilisce le modalità di raccolta.
    che scrivere o usare il computer”.

    Tra i temi trattati quello della raccolta differenziata e del sistema di tracciabilità dei rifiuti “dobbiamo lavorare a regole comuni” ha ribadito il ministro.

    Galletti si è poi detto “molto preoccupato” per il fatto che a livello europeo “sull’utilizzo del suolo non ci sia una disponibilità dimolto Paesi ad andare avanti insieme“.

    Il ministro ha ribadito che il semestre italiano di presidenza della Ue sarà “una grande opportunità per il nostro Paeseall’interno del quale affronteremo, tra gli altri, i temi degli Ogm, dell’uso efficiente delle risorse e della riduzione delle emissioni”.

    Fonte: MinAmbiente

    blue-tick-hi.pngPotrebbe anche interessarti…

    News

    News

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button