VideoEnergy Storage

Perche’ la Powerwall di Tesla e’ cosi’ eccezionale?

    TVtech.it

    Tesla Powerwall è la nuova batteria ricaricabile da appendere al muro di casa “bella come una scultura”. Queste la parole con le quali Elon Musk, CEO di Tesla, ha descritto il nuovo device domestico per l’energy storageenergy storage
    Immagazzinamento dell’energia (o stoccaggio dell’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    ), consiste in una serie di tecniche e processi che permettono di concentrare su supporti diversi, differenti forme di energia per essere utilizzate successivamente. Un dispositivo che accumula energia è chiamato talvolta accumulatore. Tutte le forme di energia sono energie potenziali oppure energie cinetiche. I sistemi di stoccaggio in uso commerciale oggi possono essere classificabili in meccanici, elettrici, chimici, biologici, termici e nucleari. Lo stoccaggio di energia, come processo naturale, non è un tecnica o processo di recentissima scoperta. Finora, lo stoccaggio da impianti idroelettrici con pompaggio dell’acqua era sembrata l’unica via percorribile per l’immagazzinamento di grandi quantità di energia, ma gli sviluppi recenti nelle tecnologie degli accumulatori hanno aperto la strada a soluzioni come le batterie ad accumulo che consentono l’integrazione efficiente della energia da fonti rinnovabili generata intermittentemente.

    .
    Tesla Powerwall, una “capienza” di 10 kWhkWh
    Unità di misura dell’energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un’ora.
    , una durata di vita di 10 anni ed un prezzo di 3.500 dollari,
     serve per accumulare l’energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    prodotta nelle ore diurne dai 
    pannelli fotovoltaici e renderla disponibile sia per l’uso domestico sia per ricaricare nottetempo l’auto elettrica.

    Pensate che le prenotazioni per la Powerwall, nel giro di una sola settimana dalla messa in vendita sul sito di Tesla Motors, hanno già sfiorato gli 800 milioni dollari! (Italiano)

    Durata: 02:40

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button