NewsPetrolio

Petrolio: Prezzi alle stelle dopo l’attacco con i droni in Arabia Saudita

Un attacco avvenuto con dei droni in Arabia Saudita ha messo fuori uso circa il 5% della fornitura mondiale giornaliera di petrolio facendo aumentare i prezzi.

    Apertura dei mercati da record per il prezzo del petrolio dopo l’attacco alle facilities di Aramco in Arabia Saudita, rivendicato da un movimento yemenita. Il prezzo spot del Brent è aumentato del +20% balzando oltre i 71$ al barile, quotazione scesa in giornata fino ai 66$; leggermente più moderati i rialzi per il WTI (West Texas Intermediate) che hanno registrato un aumento di circa il +9% fermandosi intorno ai 60$ al barile.

    L’attacco avvenuto con dei droni ha messo k.o. una capacità petrolifera di circa 5,7 milioni di barili al giorno (circa il 5% della fornitura giornaliera mondiale). Non dovrebbero comunque essere registrati particolari problemi per sopperire alla minore disponibilità di petrolio; infatti secondo alcuni esperti, circa la metà della capacità messa fuori uso in pochi giorni dovrebbe tornare ad essere disponibile.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button