NewsEfficienza & RisparmioStakeholder energiaTernaEfficienza Energetica

Polimeri per stoccare elettricità: un metodo efficiente ed economico

    Ancora una novità su come stoccare l’energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    . Questa volta la scoperta viene dalla National University of Singapore (NUS).

    Si tratta di una membrana composta di materiali polimerici che potrebbe rivelarsi un sistema tanto efficiente quanto economico. Consiste di uno strato polimerico morbido ed elastico a base di polistirene che, messo a sandwich tra due placche di grafitegrafite
    Una delle forme in cui si può presentare il carbonio elementare (l’altra è il diamante). La grafite ha origine comune al carbone perché nasce da roccia sedimentaria che nel corso delle ere geologiche è stata sottoposta a trasformazioni chimico-fisiche. Essa, infatti, rappresenta il livello più spinto di carbonizzazione. La grafite non trova applicazioni energetiche, ma in ambito industriale viene impiegata per la produzione di lubrificanti e come elettrodo nei forni metallurgici in virtù delle sue elevate temperature di fusione. La grafite ha buone proprietà di conduzione elettrica.
    cariche, acquista una capacità di immagazzinare l’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    superiore a tutte le tecnologie attualmente utilizzate.

    Secondo i ricercatori del NUS, a parità di unità di misura la capacità è migliore degli accumulatori ora in uso, addirittura di 200.000 volte superiore a quella dei capacitori standard.

    Tutto questo per costi pari a un decimo di quello delle altre tecnologie esistenti. Lo stoccaggiostoccaggio
    Attività di raccolta e deposito di una determinata risorsa. 
    di energia elettrica ha un ruolo strategico, soprattutto quando si parla di energie rinnovabilienergie rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    come il vento e il sole, naturalmente non costanti. Per immagazzinare elettricità in grande quantità basta aumentare l’estensione della membrana.

     

    Fonte: Terna, 18/10/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button