NewsEnergia & MercatoPolitica EnergeticaRinnovabiliEolicoFotovoltaicoSolare

Politica energetica: La Cina modificherà il meccanismo di incentivi alle rinnovabili

    La NDRC (Commissione per lo Sviluppo e Riforme della Cina) ha comunicato che sono state modificate per il 2017 le tariffe relative agli impianti su larga scala da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    . Le nuove tariffe sono state ritoccate al ribasso dalla Commissione incaricata di programmare i piani per lo sviluppo economico del Paese.

    I primi comparti che subiranno delle modifiche sono il solare e l’eolico; il primo dal nuovo anno vedrà ridotti gli incentivi del 19%, mentre il secondo subirà tagli pari al 15% ma che entreranno in vigore nel 2018.

    La spendig rewiev permetterà alla Cina di risparmiare una cifra pari a circa 850 milioni di dollari all’anno, rallentando però la crescita che ha caratterizzato il settore delle rinnovabili ed in particolare quello relativo al solare ed eolico. Infatti nel 2015 solamente la Cina ha installato la metà delle nuove installazioni eoliche mondiali; una stima del GWEC (Global Wind Energy Council) ha calcolato che dei nuovi 60 GW installati nel mondo, 30,5 appartenevano alla sola Cina.

     

    Orizzontenergia

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button