NewsAmbienteEfficienza & RisparmioRisparmio EnergeticoRinnovabiliSostenibilitàDomoticaEcobuildingEfficienza Energetica

Premio Domotica ed Energie Rinnovabili 2014

    Il premio “DOMOTICA ED ENERGIE RINNOVABILIENERGIE RINNOVABILI
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    2014
    ”, istituito dall’Agenzia per l’EnergiaEnergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    e lo Sviluppo SostenibileSviluppo Sostenibile
    Lo sviluppo sostenibile è quel tipo di sviluppo che garantisce i bisogni delle generazioni presenti senza compromettere il futuro delle generazioni a venire. I tre obiettivi dello sviluppo sostenibile sono: prosperità economica, benessere sociale e limitato impatto ambientale. La prima definizione, risalente al 1987, è stata quella contenuta nel rapporto Brundtland, poi ripresa successivamente dalla Commissione mondiale sull’ambiente e lo sviluppo dell’ONU.
    di Modena e coordinato dal Laboratorio di Domotica, giunto alla quinta edizione, si propone di valorizzare e divulgare le buone pratiche del costruire attraverso la selezione di realizzazioni di edifici che abbiano seguito i principi costruttivi dell’impiantistica integrata e del risparmio energeticorisparmio energetico
    Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
    : miglioramento delle prestazioni in termini di sicurezza, comfort, gestione e manutenzione, sfruttamento delle fonti di energiafonti di energia
    Sorgenti di energia o sostanze dalle quali può essere prodotta energia utile direttamente o dopo trasformazione. Le fonti di energia possono essere classificate in diversi modi a seconda del contesto di riferimento: risorse esauribili (principalmente petrolio, gas naturale, carbone, legna); risorse rinnovabili (tutte quelle derivanti direttamente o indirettamente dall’energia solare, dal calore endogeno terrestre e dalle maree); risorse primarie (utilizzabili direttamente come si trovano in natura: petrolio, carbone, gas naturale, legna); risorse secondarie (in cui l’energia deriva dalla trasformazione dell’energia primaria in altra forma di energia, ad esempio idroelettrico, energia elettronucleare eccetera); risorse commerciali ( ovvero soggette a transazioni commerciali e quindi facilmente quantificabili, derivanti da quattro tipi principali di fonti: carbone, petrolio, gas naturale, elettricità primaria); risorse non commerciali (non soggette a transazioni commerciali: ad esempio residui di coltivazioni, legna di sottobosco eccetera nei Paesi in via di sviluppo; sebbene assenti dal commercio internazionale in alcuni Paesi rivestono grande importanza); risorse tradizionali (derivanti da prodotti vegetali o animali: legna, carbone di legna, torba, sterco essiccato).
    rinnovabili, controllo dei consumi.

    Il Premio riguarda interventi ex-novo o di riqualificazione o adeguamento dell’esistente, sia pubblici che privati, a destinazione residenziale, terziaria, commerciale o industriale. 

    Il Premio sarà assegnato alle prime tre opere classificate, e saranno inoltre assegnate menzioni speciali ai progetti ritenuti, a giudizio della giuria, meritevoli per aspetti particolari. 

    Il Premio che si svolge a cadenza biennale, sarà assegnato alle opere che, per ciascuna categoria, meglio esprimeranno i principi fondamentali di cui sopra. 

    Le candidature al Premio possono essere presentate da liberi professionisti singoli o associati, studi tecnici, studi di architettura o ingegneria, società di ingegneria, ATI, Pubbliche Amministrazioni, imprese, nati, diplomati o laureati in Europa (compresi i paesi non facenti parte della UE); ogni singolo candidato o gruppo potrà partecipare con uno o più progetti realizzati. 

    Le opere dovranno essere state realizzate nell’ambito del territorio nazionale negli ultimi tre anni. Per opera realizzata s’intende un’opera conclusa e collaudata, pertanto non saranno prese in considerazione realizzazioni in corso d’opera. 
    Non possono essere presentati progetti che hanno già partecipato ad altre edizioni del Premio Domotica. 

    Le iscrizioni si aprono martedì 03 giugno 2014, la candidatura al Premio dovrà pervenire entro il 01 agosto 2014 e gli elaborati andranno consegnati entro il 05 settembre 2014
    Ai vincitori saranno consegnate delle targhe che certificano l’aggiudicazione del Premio, la premiazione e la presentazione dei progetti vincitori avverrà in occasione della manifestazione: “Settimana della BioArchitettura e della Domotica 2014, Energia per Ripartire” che si terrà a Modena a Novembre 2014, appuntamento atteso da tutti i soggetti interessati al progettare e costruire sostenibile. L’iniziativa ad ingresso libero si strutturerà in diverse sessioni di lavoro che toccheranno tutti gli aspetti più rilevanti della progettazione sostenibile, del risparmio energetico e della domotica e della ricostruzione in chiave sostenibile

    Ai progettisti, inoltre, potrà essere data particolare visibilità attraverso una pubblicazione cartacea curata da AESS. 

    Per maggiori informazioni www.aess-modena.it

    Fonte: Consiglio Nazionale degli Ingegneri

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button