NewsSmart CityEfficienza & RisparmioMobilitàMobilità SostenibileStakeholder energiaAbb

PRESENTATO IL RAPPORTO ABB SULLE SMART CITY IN ITALIA – PER DIVENTARE SMART IL PAESE DEVE INVESTIRE CIRCA 50 MILIARDI DI EURO OGNI ANNO

    La mobilità elettrica rappresenta uno dei primi interventi per rendere le città più “Smart” e offrire una nuova qualità di vita ai cittadini

    ABB, il Gruppo leader nelle tecnologie per l’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    e l’automazione, ha condiviso i risultati del rapporto sulle Smart Cities in Italia in occasione del convegno “Mobilità elettrica: opportunità di riscossa per le città del futuro”, parte della manifestazione PedrocchiGREENtaste.

    Il tema delle Smart Cities è un argomento di grande attualità e ABB ha voluto approfondirlo con uno studio realizzato in collaborazione con The European House-Ambrosetti, presentato in occasione dell’ultimo workshop di Cernobbio, per contribuire all’evoluzione di una visione e di una strategia del Sistema Italia verso le città intelligenti.

    Dall’analisi, emerge una visione di Smart CitySmart City
    Espressione dall’inglese che significa “Città Intelligente” ed indica, in senso lato, un ambiente urbano in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, spaziando dal settore prettamente energetico a quello della gestione, smaltimento e riciclo dei rifiuti. La città intelligente riesce a conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, grazie anche all’impiego diffuso e innovativo delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione), in particolare nei campi della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica.
    come modello urbano capace di garantire un’elevata qualità della vita e una crescita personale e sociale delle persone e delle imprese, ottimizzando risorse e spazi per la sostenibilità.

    Il convegno, incentrato sul tema della mobilità elettrica come concreta opportunità per Padova di diventare “Smart” ed entrare nel futuro, ha permesso di evidenziare come le Smart Cities possano essere un incentivo anche allo sviluppo economico del Paese.

    Tra i passaggi salienti del rapporto vi è un’analisi dettagliata degli investimenti necessari allo sviluppo delle Smart City in Italia.

    Dai calcoli condotti in collaborazione con la Fondazione EnergyLab emerge che trasformare l’Italia in un Paese “più Smart” richiede uno sforzo considerevole: per diventare “più Smart” il Paese deve investire 3 punti di PIL (circa 50 miliardi di Euro all’anno, che si riducono a 6 miliardi di Euro all’anno se l’intervento è rivolto solo alle 10 principali città) ogni anno da qui al 2030. Un Paese “più Smart”, però, vale fino a 10 punti di PIL all’anno e questo modello appare sempre più come una scelta virtuosa con evidenti ricadute positive per il sistema Italia.

    “Esempi come il progetto di car sharing per Padova, rappresentano uno degli elementi per attuare questo cambiamento – afferma Antonio Lamanna, Business Development Smart Cities ABB Italia – ma è necessario avere una visione più ampia e condivisa per avviare un percorso progettuale che tenga conto delle identità culturali, delle dimensioni, delle vocazioni e delle caratteristiche peculiari delle nostre città”.

    ABB per la mobilità elettrica offre sistemi di ricarica in corrente alternata, a colonnina o wallbox, che ricaricano i veicoli elettrici in poche ore, di notte, quando si è al lavoro, oppure durante le attività di tutti i giorni. Conformi alle normative più evolute, tutte le soluzioni coniugano massima sicurezza per l’utenteutente
    Soggetto che consuma elettricità o gas.
    a elevate prestazioni di carica. L’offerta ABB si completa con i sistemi in corrente continua multistandard con cui è possibile ricaricare adeguatamente un’auto elettrica in pochi minuti, rendendo la mobilità elettrica sostenibile ed efficiente.

    Fonte: ABB

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button