NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteStakeholder energiaGme

Pubblicato il nuovo numero della newslwtter del GME

    Roma 11 agosto 2010 – E’ on line, scaricabile dal sito www.mercatoelettrico.org, il nuovo numero della Newsletter del Gestore dei Mercati Energetici (GME).

    La newsletter apre con un intervento di Alberto Grossi, Direttore Direzione Consumatori e Qualità del Servizio dell’Autorità per l’energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    e il gas, sull’evoluzione della tutela dei consumatori in Italia. Secondo Grossi “nel corso degli anni l’Autorità ha progressivamente definito e rafforzato i diritti del consumatore disciplinando i principali aspetti del servizio elettrico e del gas con deliberazioni e strumenti ad hoc, quali ad esempio, l’introduzione di indennizzi automatici, di premi e penalità per incentivare miglioramenti della qualità tecnica e commerciale dei servizi“. Con l’apertura alla concorrenza del mercato dell’energiamercato dell’energia
    Uno dei 2 mercati su cui si basa la Borsa elettrica italiana. Esso è organizzato secondo un Mercato del Giorno Prima (MGP) ed un Mercato di Aggiustamento (MA).
    elettrica dal 1° luglio 2007, inoltre, prosegue il Direttore dell’Autorità per l’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    elettrica e il gas, “la tutela dei consumatori, in particolare di famiglie e piccole imprese, è stata ulteriormente rafforzata. Infatti, come noto, con le liberalizzazioni introdotte nell’Unione Europea ed in Italia, tutti i consumatori hanno acquisito il diritto di scegliere liberamente il fornitore di energia“. In particolare, osserva Grossi, “sono state ulteriormente rafforzate le tutele per i consumatori nel rapporto con i venditori di elettricità e gas (più efficace e veloce gestione dei reclami; maggiore tempestività nei controllie nelle rettifiche degli errori di fatturazione; tempi più stretti per soddisfare le richieste di intervento anche con nuovi rimborsi automatici), sono stati introdotti i Codici di condottacondotta
    Rete di tubazioni adibite al trasporto di combustibili (gas e petrolio) dai luoghi di produzione ai luoghi di stoccaggio, di imbarco, di trattamento e di consumo.
    commerciale (ora riuniti in un unico Codice sia per l’elettricità che per il gas)
    ” che entrerà in vigore il 1 gennaio 2011. Infine, conclude Grossi, “è stata predisposta la ‘maggior tutela’ per le famiglie e i piccoli consumatori“.

    All’interno del nuovo numero sono pubblicati, inoltre, i consueti commenti tecnici, relativi i mercati e le borse elettriche ed ambientali nazionali edeuropee, la sezione dedicata all’analisi degli andamenti del mercato del gasmercato del gas
    Il mercato relativo al settore del gas strutturato secondo 5 fasi fondamentali: approvvigionamento, trasporto, stoccaggio, distribuzione e vendita.
    italiano e la sezione di analisi sugli andamenti in Europa, che approfondisce le tendenze sui principali mercati europei delle commodities. La nuova pubblicazione GME riporta, inoltre, come ormai è consuetudine, i dati di sintesi del mercato elettricomercato elettrico
    Mercato dove si effettua l’acquisto e la vendita di energia elettrica attarverso un sistema di contratti bilaterali o attraverso la borsa elettrica. Il prezzo viene determinato dall’incontro tra la domanda e l’offerta di energia elettrica da parte dei vari operatori che vi partecipano.
    per il mese di luglio ed un approfondimento di Gian Paolo Repetto, del RIE sulle problematiche e i criteri di determinazione dei costi di approvvigionamentoapprovvigionamento
    Insieme di attività finalizzate al reperimento dei quantitativi materie prime necessarie allo svolgimento delle attività economico-produttive di un Paese consumatore.
    del gas naturalegas naturale
    Idrocarburo che ha un’origine simile al petrolio, che si forma a partire dalla decomposizione anaerobica (cioè in assenza di ossigeno (O2) di microorganismi, attraverso processi biologici avvenuti nel corso delle ere geologiche. La composizione del gas naturale varia notevolmente a seconda del sito di formazione, ma in genere presenta un’alta percentuale di metano (dal 70 al 95 %), anidride carbonica (CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    ), azoto (N2) e idrogeno solforato (H2S). nei prezzi di riferimento stabiliti dall’Autorità per i consumatori tutelati. Secondo Repetto, tutto ruota attorno alla componente QE che “rappresenta il costo di approvvigionamento di gas naturale all’importazione da parte del sistema italiano, al netto dei costi del trasporto internazionale e comprensivo di perdite, consumi e royalties per il transito in Paesi terzi rispetto ai Paesi produttori“.

    Gestore dei Mercati Energetici S.p.A.
    Relazioni Istituzionali e Comunicazione
    Tel. +39 06 8012 4522
    Fax. +39 06 8012 4519
    [email protected]
    www.mercatoelettrico.org

    Comunicato Stampa Gestore Mercato Elettrico del 11/08/2010

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button