NewsRinnovabiliEolicoStakeholder energiaRegione SiciliaAmici Della Terra

Regione Sicilia mette paletti all’eolico

    La nuova legge fissa i paletti per gli impianti eolici superiori a 20 kwkw
    Unità di misura della potenza equivalente a 1.000 Watt.
    . Restano esclusi gli impianti mini-eolici, inferiori a 20 kw

    Con 44 voti favorevoli, un contrario e cinque astenuti, il 17 novembre l’Assemblea regionale siciliana ha approvato una legge sulla tutela delle aree caratterizzate da vulnerabilità ambientale e valenze ambientali e paesaggistiche, che pone restrizioni all’insediamento di nuovi impianti eolici, il cui impatto, secondo il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, “è già superiore a quello che la Regione può sopportare. E’ una delle leggi più avanzate in Italia per il controllo dell’eolico selvaggio. Con questa norma stoppiamo gli affari del boss latitante Matteo Messina Denaro e della mafia sull’eolico”. 

    Sicilia, limita impianti eoliciAnche secondo l’assessore regionale all’EnergiaEnergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    , Vania Contrafatto, la legge “dà finalmente regole certe per gli impianti eolici in Sicilia, favorendo lo sviluppo economico ma al tempo stesso salvaguardando il territorio e gli stupendi paesaggi della nostra terra. Un esempio di come, lasciando da parte pregiudizi e ideologie, si possano scrivere norme chiare a vantaggio dei cittadini e delle imprese”.

    La nuova legge fissa i paletti per gli impianti superiori a 20 kw, ossia quelli medi e grandi. Restano esclusi gli impianti domestici, inferiori a 20 kw. La legge prevede che entro 180 giorni la giunta regionale approvi un elenco di aree in cui sarà vietato realizzare impianti o in cui sarà possibile realizzarli secondo determinati criteri. Il testo approvato in aula prevede già le zone più “sensibili”. Fra queste rientrano quelle che presentano vulnerabilità idrogeologica; quelle con vincoli paesaggistici ed archeologici; parchi, riserve, oasi e siti di pregio ambientale; quelle di pregio agricolo e beneficiarie di contributi per la valorizzazione delle produzioni d’ eccellenza; quelle in cui nidifica no o transitano uccelli di particolari specie.

    Fonte: L’AstrolabioAmici della TerraAmici della Terra
    Associazione ambientalista presente in Italia dal 1978 che costituisce la rappresentanza italiana di Friends of the Earth International.Gli Amici della Terra promuovono azioni di educazione al rispetto verso l’ambiente, sostenendo iniziative sul territorio affinchè i governi e le istituzioni sovranazionali adottino politiche di sviluppo sostenibile.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button