NewsFossiliCiclo CombinatoGasStakeholder energiaOrizzontenergia.it

Repower presenta ai cittadini di Pistoia il progetto della Centrale a Ciclo Combinato

    Pistoia, 25 ottobre 2010 – Si svolge questa sera al Bottegone l’incontro pubblico promosso dalla Provincia di Pistoia per presentare ai cittadini il progetto della nuova centrale a etano nell’area ex Radicifil, sostenuto da Repower.

    L’incontro rientra in una serie di appuntamenti che hanno come obiettivo quello di arrivareallo sviluppo di un progetto condiviso con la popolazione, le istituzioni e le associazioni locali.

    Il primo passo è stato fatto a luglio con la firma di un protocollo d’intesa tra Regione Toscana, Provincia e Comune di Pistoia, sindacati, associazione degli industriali e Repower,da cui sono partiti due tavoli permanenti di confronto sull’iniziativa.

    Il progetto è nato per rispondere al fabbisogno energetico della Toscana ed equilibrare le criticità della rete elettricarete elettrica
    Insieme delle linee elettriche, delle stazioni elettriche e delle cabine elettriche adibite alle operazioni di trasmissione e distribuzione dell’elettricità. La rete elettrica può essere ad alta tensione (da 40 a 380 kV), a media tensione (da 1 a 30 kV) o bassa tensione (380 V).
    regionale. La realizzazione della Centrale, inoltre, potrà contribuire alla rinascita economica dell’area e promuovere innovazione e ricerca.

    Da sempre, la vocazione innovativa di Repower guida sia la fase di progettazione sia quelladi esercizio degli impianti di produzione, con una supervisione costante delle attività e l’adozione delle nuove e più efficienti tecnologie. La Centrale sarà infatti dotata di una tecnologia estremamente avanzata, che consentirà di aumentarne l’efficienza, ridurre la quantità di combustibile utilizzato e, di conseguenza, inserirsi in modo sostenibile. Ancheda un punto di vista architettonico il progetto avrà come obiettivo quello di presentare novità e soluzioni uniche nel settore, diventando elemento di raccordo in un territorio per il quale l’iniziativa sarà appositamente pensata e progettata.

    Caratteristiche tecniche: centrale a metanometano
    Idrocarburo che rappresenta il costituente principale del gas naturale.
    a ciclo combinatociclo combinato
    Si parla di ciclo combinato quando i gas di scarico in uscita da una turbina a gas vengono impiegati come sorgente di calore per un ciclo a vapore, essendo a temperatura molto alta (circa 600°C). Si tratta in pratica di far funzionare in cascata una turbina a gas e un impianto a vapore, ottimizzando in questo modo il recupero delle ‘potenzialità energetiche’ dei gas di scarico (la conversione in energia meccanica è tanto più efficiente quanto più i di scarico sono caldi).
    da circa 120 MWe, concondensatore ad aria che garantisce trascurabili consumi idrici.

    L’investimento previsto è di 80 milioni di euro.

    Francesca Soprani
    Ufficio Stampa
    Repower
    Via Uberti 37
    20129 Milano
    [email protected]
    T + 39 02 581 42135
    M + 335 6955197

    Comunicato stampa Repower del 25/10/2010

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button