NewsRiciclo & RifiutiRinnovabiliBiogasStakeholder energiaOrizzontenergia.itNews: Riciclo e rifiuti

Riciclo: Il decreto sul biometano consentirà di valorizzare i rifiuti organici

    Lo scorso Venerdì 2 Marzo sono stati firmati i decreti volti a promuovere l’uso del biometano nel settore dei trasporti e ad agevolare aziende che consumano grosse quantità di gas naturalegas naturale
    Idrocarburo che ha un’origine simile al petrolio, che si forma a partire dalla decomposizione anaerobica (cioè in assenza di ossigeno (O2) di microorganismi, attraverso processi biologici avvenuti nel corso delle ere geologiche. La composizione del gas naturale varia notevolmente a seconda del sito di formazione, ma in genere presenta un’alta percentuale di metano (dal 70 al 95 %), anidride carbonica (CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    ), azoto (N2) e idrogeno solforato (H2S).; non si sono fatte attendere dichiarazioni da parte degli addetti ai lavori.

    Massimo Cementero, direttore del Consorzio Italiano Compostatori, ha dichiarato che: “il decreto consentirà all’Italia di investire in un prodotto innovativo come il biometano; le nostre aziende da tempo sono pronte e finalmente possono iniziare a produrlo ed a commercializzarlo“.

    Il sostegno alla produzione di biometano è pari a 4,7 miliardi di euro stanziati per il periodo 2018-2022, e secondo Cementero: “Costituisce un altro passo per la valorizzazione del rifiutorifiuto
    Secondo quanto definito nel decreto legislativo n.22 del 5 febbraio 1997 il rifiuto è una sostanza o un oggetto di cui il detentore decida o sia obbligato a disfarsi”. I rifiuti possono essere classificati in diversi modi, per esmpio in base all’origine oppure in base alla pericolosità.
    organicoorganico
    Aggettivo applicato a qualunque sostanza abbia origine animale o vegetale.
    in Italia, valorizzazione che già avviene con la produzione di compostaggiocompostaggio
    Processo chimico-fisico di ossidazione, che avviene in condizioni controllate, da cui si ottiene il compostcompost
    Prodotto biodegradabile ottenuto attraverso la fermentazione aerobica (cioè in presenza di ossigeno) di sostanze organiche ad opera di batteri che si trovano naturalmente in ambiente. Il compost può essere impiegato come fertilizzante o come substrato colturale.
    . Esso si svolge in due fasi:  biossidazione (in cui si ha la degradazione di alcune componenti organiche) e maturazione (durante la quale il prodotto si stabilizza), sviluppando una notevole quantità di energia.
    . Ora si aggiunge il biometano per autotrazione. 
    Dall’umido proveniente dalla raccolta differenziataraccolta differenziata
    Raccolta di rifiuti raggruppati per tipologia (per esempio, carta, vetro, plastica) al fine di riciclarli rendendo più facile lo smaltimento e valorizzando il rifiuto stesso come materia prima. Ogni Comune stabilisce le modalità di raccolta.
    di ogni cittadino si può produrre biometano sufficiente a percorrere 100 km
    : questo è un esempio concreto di economia circolareeconomia circolare
    Modello che pone al centro la sostenibilità del sistema, in cui non ci sono prodotti di scarto e in cui le materie vengono costantemente riutilizzate. Si tratta di un sistema opposto a quello definito “lineare”, che parte dalla materia e arriva al rifiuto.
    “.

    Biogas

    Secondo le stime del CIC se tutto l’umido venisse riciclato in impianti dedicati, il quantitativo di biometano che si potrebbe ottenere potrebbe essere più che sufficiente per alimentare i mezzi destinati alla raccolta dei rifiuti urbani solidi prodotti

     

    Orizzontenergia

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button