NewsAmbienteRiciclo & Rifiuti

Rifiuti e autorizzazione integrata ambientale: parere sul disegno di legge

    Il provvedimento converte in legge il DL 92/2015

    Rifiuti e autorizzazione integrata ambientale: parere sul disegno di leggeIl Ddl che converte in legge il Decreto che stabilisce misure urgenti in materia di rifiuti e di autorizzazione integrata ambientale e per l’esercizio dell’attività d’impresa di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale ha ricevuto ha ricevuto, nel corso della Conferenza Unificata del 30 luglio, il parere favorevole delle Regioni.
     
    Il giudizio positivo è però condizionato all’accoglimento di alcuni emendamenti che le Regioni hanno inserito in un documento consegnato al governo e pubblicato sul sito www.regioni.it (sezione “Conferenze”).
     
    Si riporta di seguito il testo integrale del documento.
     
    Punto 11) O.d.g. Conferenza Unificata
    Con riferimento allo schema di decreto legislativo in oggetto la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome esprime parere favorevole condizionato all’accoglimento dei seguenti emendamenti:
    – eliminare l’articolo 1.
    – introdurre dopo l’articolo 1 il seguente articolo:
    “1 bis (Interconnessione del SISTRI con il Corpo forestale delle Regioni a statuto speciale e delle Province Autonome di Trento e Bolzano)
    1. Le disposizioni di cui al Decreto del Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare 15 gennaio 2015 (Interconnessione SISTRI con il Corpo forestale dello Stato) sono estese al Corpo forestale delle Regioni a statuto speciale e delle Province Autonome di Trento e Bolzano.”.
    Questo emendamento risulta necessario ed urgente in relazione all’esigenza di permettere l’interconnessione al sistema SISTRI anche a quei Corpi forestali autonomi presenti nelle Regioni e province autonome e non riconducibili direttamente al Corpo forestale dello Stato. Si ritiene che la non previsione di questi Corpi forestali nel d.m. 15 gennaio 2015 sia dovuta ad un mero errore materiale.
    – all’articolo 3, comma 4, dopo le parole “agli uffici della ASL dell’INAIL” aggiungere le seguenti “e dell’ARPA”.
    OSSERVAZIONI
    Si propone inoltre, relativamente all’articolo 2, di introdurre un limite temporale alla proroga per le AIA ivi prevista, al fine di limitarne la portata.
     
     
    Fonte: Regioni.it

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button