NewsAmbienteRiciclo & RifiutiStakeholder energiaLegambienteNews: Riciclo e rifiuti

Rifiuti: Sicilia, maggior consapevolezza e prevenzione dei rifiuti in mare

    “Se butti male…Finisce in mare”. Educare alla prevenzione dei rifiuti in mare

    Citizen science nelle scuole siciliane con il progetto di Legambiente e Corepla pensato per creare consapevolezza sul fenomeno dei rifiuti in mare

    Lo sapevate che ogni anno finiscono in mare 280 milioni di tonnellate di rifiuti? E che l’80% dei residui trovati nell’ambiente marino proviene da attività condotte sulla terraferma? Ma, così come ognuno di noi ha potuto constatare personalmente l’insopportabile presenza dei rifiuti in mare e sulle spiagge, tutti possiamo e dobbiamo contribuire alla riduzione di questo fenomenoche minaccia l’intero ecosistemaecosistema
    È l’insieme di tutti gli organismi viventi (animali e vegetali) presenti in un determinato ambiente e delle relazioni che intercorrono tra di loro e tra essi e il sistema fisico circostante.
    marino e i suoi meravigliosi abitanti. 

    Se butti male… Finisce in mare è un progetto didattico di Legambiente e Corepla – il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica – riservato alle scuole della Sicilia per la prevenzione dei rifiuti in mare, con l’obiettivo di accrescere le conoscenze degli studenti su questo fenomeno e la loro consapevolezza su come si possa contribuire con le proprie scelte alla soluzione del problema.

    Il laboratorio proposto in questo percorso parte da una riflessione sul problema per arrivare ad una vera e propria azione di citizen science in cui i ragazzi diventeranno protagonisti diretti di un’attività di monitoraggio dei rifiuti in spiaggia.

    Fonte: Legambiente

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button