NewsRiciclo & Rifiuti

Rifiuti: Situazione critica per gli impianti di gestione dei rifiuti a Roma

Nessun investimento e mancanza di programmazione aumentano le criticità di gestione dei rifiuti nella capitale

    Dalla “Relazione annuale 2018 sullo stato dei servizi pubblici locali e sull’attività svolta” emerge un quadro critico per quanto riguarda gli impianti di gestione dei rifiuti di Roma. L’azienda che si occupa della gestione dei servizi ambientali (AMA), nell’ultimo quinquennio, ha investito solamente 6 dei 78 milioni di euro di investimenti inseriti nel piano finanziario.

    Investimenti in impianti programmati e realizzati 2003-2018 (Fonte: Elaborazione ASPL su piani finanziari e bilanci AMA)

    La maggior parte degli impianti attivi a Roma sono stati costruiti tra il 2002 ed il 2008; negli anni a seguire sono stati realizzati solo interventi di manutenzione straordinaria e gli investimenti non sono stati quasi più realizzati. Dal 2016 invece non è stato più realizzato alcun tipo di investimento, rendendo la gestione dei rifiuti della capitale dipendente da impianti situati al di fuori del comune o del Lazio.

    Chicco Testa, Presidente FISE Assoambiente, a margine della relazione ha specificato che quasi l’80% dei rifiuti prodotti a Roma viene destinato al di fuori del territorio comunale, rendendo quindi necessario un nuovo percorso di programmazione per realizzare gli impianti necessari per chiudere il ciclo di gestione dei rifiuti.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *