NewsRinnovabiliFotovoltaicoGeotermiaSolare Termico

Rinnovabili: La prima centrale ibrida del mondo è italiana

    Enel Green Power ha vestito i panni del pioniere, ed ha inaugurato l’apertura del primo impianto ibrido al mondo, a Fallon in Nevada, capace di combinare energia geotermicaenergia geotermica
    È una forma di energia termica accumulata nelle profondità terrestri grazie al flusso di calore proveniente dal mantello e dal nucleo del pianeta. Lo sfruttamento dell’energia geotermica avviene soltanto in zone particolari dove questo fenomeno è particolarmente attivo (per esempio in prossimità di vulcani, geyser, soffioni, ecc…). Essa trova impiego sia nella produzione di energia elettrica che nella produzione di calore per usi industriali o civili (geotermia a bassa entalpia).
    , energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    fotovoltaica ed energia solareenergia solare
    Energia radiante derivante dal Sole e che raggiunge la Terra sotto forma di radiazione elettromagnetica. Ad oggi esistono fondamentalmente due modi per sfruttare l’energia solare direttamente: attraverso i pannelli solari (per la produzione di energia termica ed elettrica), pannelli fotovoltaici (per la produzione di energia elettrica). L’energia dal Sole è fondamentale anche per lo sviluppo delle altre forme di energia rinnovabili (per esempio per la crescita della biomassa, per i moti dei venti, per il ciclo idrologico delle acque, ecc..).
    -termica
    .

    L’impianto di Fallon è da considerarsi come apripista nel settore delle rinnovabili, sia per la sua particolare tecnologia sia per gli spunti che potrà dare all’economia sostenibile.

    Centrale idroelettrica delle Tre Gole, Cina

    Sfoglia la nostra gallery sulle centrali elettriche più potenti del mondo

     

    Tra Marzo e Dicembre del 2015 è stata condottacondotta
    Rete di tubazioni adibite al trasporto di combustibili (gas e petrolio) dai luoghi di produzione ai luoghi di stoccaggio, di imbarco, di trattamento e di consumo.
    una ricerca per analizzare l’integrazione delle tecnologie tra loro; dai risultati è emerso che l’integrazione tra un impianto solare termodinamico a 2MW con uno di titpo geotermico a 33,1MW, ha portato un
    incremento della produzione dell’impianto del 3,6% rispetto al solo utilizzo del geotermico.

    I vantaggi del combinare in un unico impianto più fonti di generazione elettrica sono innazitutto la maggior disponibilità di risorse energeticherisorse energetiche
    Stima dei volumi totali di fonti energetiche, sia scoperte che non ancora scoperte. Tale quantità comprende anche le riserve.
    , i minori valori di intermittenza, la diminuzione dell’impatto ambientaleimpatto ambientale
    L’insieme degli effetti (diretti e indiretti, nel breve o nel lungo termine, positivi o negativi, ecc..) che l’avvio di una determinata attività ha sull’ambiente naturale circostante.
    che di conseguenza comporta anche dei risparmi economici, ed infine l’ottima compensazione tra solare e geotermico consente di aumentare la produzione di energia solare nei mesi più caldi dell’anno, quando la resa del geotermico invece diminuisce.

     

    Orizzontenergia

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button