NewsRinnovabiliBiogasBiomassaEolicoFotovoltaicoGeotermiaIdroelettricoIdrogenoSolare

Rinnovabili: posti di lavoro in calo in Europa, Italia 4°

    Le energie rinnovabilienergie rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    danno lavoro ad 82.500 persone in Italia
    ; la cifra risulta piuttosto dignitosa, tanto da far occupare all’Italia la quarta posizione nella classifica europea delle nazioni con più green job. Tuttavia l’Italia e l’Europa stanno risentendo del periodo difficile che sta attraversando l’economia green, indebolita da normative nazionali e comunitarie entrate in vigore negli ultimi anni.

    Eurobserv’ER si è occupato di elaborare i dati e di trasferirli nel rapporto “Annual Overview 2015”; in totale in Europa il settore dell’energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    green ha perso 44.000 posti di lavoro tra il 2013 ed il 2014
    , nonostante il numero degli occupati si mantenga sopra il milione (1,1 mln.); in totale comunque le energie green generano un giro d’affari pari a 143,6 mld. di euro.

    Il calo più evidente è stato riscontrato nel comparto del fotovoltaico che ha visto diminuire il proprio valore di mercato, passando dai 21,3 mld. di euro del 2013 ai 16,4 del 2014;

    rinnovabili_fotovoltaico.jpg

     

    Il settore eolico è invece in crescita, trainato dalle installazioni offshore di Germania, Regno Unito e Danimarca (a tal proposito leggete il nostro report dedicato al mercato eolico europeo).

    rinnovabili_eolico_.jpg

     

     

    La maggior quota di posti di lavoro green appartiene alla Germania (347.000), seguita da Francia (196.630) e Regno Unito (92.850); l’Italia si trova al quarto posto con 82.500 posti di lavoro così suddivisi per comparto:

    • 20.000 eolico
    • 19.000 biomasse
    • 10.000 fotovoltaico 
    • 8.500 pompe di calore
    • 5.500 geotermico
    • 5.500 biocarburanti
    • 5.000 biogasbiogas
      Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell’industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
    • 4.500 idroelettrico

     

    Orizzontenergia

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button