NewsEfficienza & RisparmioIncentivi E Detrazioni FiscaliRisparmio EnergeticoEnergia & MercatoMercato & BolletteEfficienza Energetica

Riscaldamento: Quanto si risparmia con le valvole termostatiche?

    Entro la fine di quest’anno tutte le abitazioni con un sistema di riscaldamento centralizzato dovranno essere dotate di valvole termostatiche. Questo il risultato del Ddl sull’efficienza energeticaefficienza energetica
    Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell’ impatto ambientale e dei costi associati.
    approvato nel mese di Luglio del 2014 che prevede appunto l’installazione di tanti contabilizzatori di calore quanti sono i termosifononi presenti nell’appartamento. Pena il pagamento di una sanzione amministrativa piuttosto salata.

    Oltre al rischio molto elevato di dover pagare delle multe in seguito a controlli, non installare le valvole termostatiche significa privarsi di numerosi vantaggi. In quest’articolo cercheremo di approfondire proprio questo aspetto, facendo riferimento non solo riferimento ai vantaggi di tipo economico, ma anche agli effetti benefici per l’ambiente.

    Risparmio del 20% sui consumi energetici

    Il primo grande vantaggio garantito dall’installazione delle valvole termostatiche riguarda senza dubbio l’andamento dei consumi. Secondo le prime stime, infatti, un impianto dotato di contabilizzatori di calore permetterà una riduzione del 20% sulle spese di riscaldamento.

    Se pensiamo che in Italia il 30% della spesa energetica dipende dalle nostre abitazioni e che più del 50% di tale consumo è prodotto dal riscaldamento, questo nuovo provvedimento si prospetta essere più che utile in materia di risparmio energeticorisparmio energetico
    Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
    .

    Detto altrimenti le valvole termostatiche, in concomitanza con la scelta di una tariffa energetica che contribuisca a ridurre i costi della bolletta del gas, rappresentano una soluzione particolarmente conveniente per tutte le famiglie che hanno sempre avuto fino a questo momento delle spese di riscaldamento piuttosto onerose.

    Maggiore autonomia nella regolazione della temperatura

    Un altro punto a favore delle valvole è che queste consentiranno finalmente ai condòmini di gestire con maggiore autonomia il proprio impianto di riscaldamento – con modi e tempi diversi a seconda delle preferenze individuali – e di avere così una spesa di riscaldamento ripartita sulla base dei consumi effettivi.

    La bolletta del gas prevederà quindi una quota a consumo, ovvero calcolata sulla base degli effettivi prelievi volontari di energia termicaenergia termica
    Calore.
    , e una quota fissa legata invece al costo per il trasporto dell’acqua all’ingresso di ciascuna unità immobiliare.

    Ogni inquilino potrà quindi gestire la temperatura nelle stanze della propria abitazione semplicemente ruotando la manopola termoregolante del termosifone sul valore desiderato (da 1 a 5). Inoltre, sarà possibile anche scegliere il periodo di funzionamento dell’impianto, ovvero il momento di accensione e spegnimento per ogni singolo ambiente.

    Detrazioni fiscali IRPEF per efficientamento energetico

    Infine, installando le valvole termostatiche, potrai usufruire delle agevolazioni fiscali per efficientamento energetico previste per questa tipologia di interventi.

    Nello specifico, ti sarà possibile recuperare il 50 % delle spese sostenute per i lavori di installazione degli stabilizzatori di calore nell’arco di 10 anni. Insomma, un altro motivo in più per convincerti del fatto che l’introduzione per legge delle valvole termostatiche porterà a un considerevole risparmio generale, sia energetico che di portafoglio.

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *