NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteFossiliGasStakeholder energiaSostariffe.itElettricità

Risparmiare sulle utenze con i benefici aggiuntivi e la portabilità

    Per risparmiare sulle utenze domestiche (energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    , gas, telefonia, Internet, etc) ci sono diverse alternative tra cui vogliamo sottolineare l’importanza di due in particolare: approfittare dei benefici extra associati alle tariffe e dei vantaggi della portabilità con i prezzi più bassi per nuovi clienti.

    Per benefici extra intendiamo, soprattutto, gli eventuali vantaggi aggiuntivi collegati alla sottoscrizione di diverse tariffe energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    elettrica
    (vedi qua) e gas del mercato liberomercato libero
    Mercato in cui sia le imprese che producono sia le imprese che vendono energia elettrica operano in regime di concorrenza, stimolando una competizione che può portare benefici ai consumatori in termini di prezzi e qualità del servizio.
    , sotto la forma di tessere vantaggio, programmi fedeltà con raccolta punti, assicurazioni gratuite, omaggi, prezzi fissi, sconti extra in bolletta, etc.

    Questi servizi aggiuntivi non vanno sottovalutati; secondo uno studio di SosTariffe.it, possono comportare risparmi che raggiungono i 300 euro all’anno, fondamentalmente grazie alle tessere vantaggio e i programmi di raccolta punti.

    Notevole è, inoltre, il beneficio ottenibile quando si esercita il diritto di cambiare fornitore nei mercati liberalizzati, ovvero quello dell’energia e le telecomunicazioni. In effetti, la convenienza di cambiare fornitore delle utenze è evidente, soprattutto adesso che le procedure di portabilità sono più agevoli, con tempi certi e ridotti, e gratuite.

    Con l’ausilio del comparatore di tariffe di SosTariffe.it abbiamo cercato di monetizzare il risparmio che si può ottenere cambiando fornitore di alcuni servizi. Ipotizzando il caso di una famiglia con 2-3 figli, con consumi di 6.300 kWhkWh
    Unità di misura dell’energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un’ora.
    e 2.100 m3 all’anno, è possibile risparmiare (su base annua):

    • 170 euro con la miglior tariffa gas del mercato libero;
    • 160 euro con la miglior tariffa energia elettrica del mercato libero;
    • più di 200 euro sottoscrivendo una tariffa ADSL e telefono con cui non si paga il Canone Telecom;
    • fino a 150 euro chiudendo il vecchio conto corrente e attivando un conto online.

    Intervenendo, quindi, su unicamente quattro servizi, una famiglia di 5 persone può risparmiare quasi 700 euro all’anno.

    Molto importante, infine, è fare attenzione alle promozioni online riservate ai lettori di determinati portali. Ad esempio, fino al 21 febbraio è possibile attivare una promozione Wind convenzionata con il portale SosTariffe.it molto vantaggiosa (1.000 minuti, 1.000 SMS e 2 GB a 9 euro/mese). In questo caso per richiedere il codice promozionale occorre seguire questo link.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button