NewsAmbienteNucleareStakeholder energiaAdiconsum

SARDEGNA: OLTRE IL 97% DEGLI ABITANTI DICE NO AL NUCLEARE

    19 maggio 2011 – Nel referendum consultivo regionale sul nuclearenucleare
    Forma di energia derivante dai processi che coinvolgono i nuclei atomici (fissione e fusione).
    svolto in Sardegna domenica e lunedì (15 e 16 maggio) un vero e proprio plebiscito si è espresso contro le centrali – fa sapere l’ADICO – con risultati che manifestano la contrarietà alle centrali superiori al 97%.

    La popolazione sarda e’ andata a votare contro il nucleare e i SI sono stati quasi unanimi – esulta con soddisfazione il presidente dell’ADICO, Carlo Garofolini – ottenendo un risultato che spazza via dall’isola l’incubo nucleare. Se qualcuno voleva la dimostrazione che i cittadini italiani non vogliono ritornare all’atomoatomo
    È il costituente fondamentale della materia, che ne conserva le caratteristiche chimiche e fisiche. Più atomi si legano tra loro per formare aggregati più complessi, ovvero le molecole. L’atomo è costituito da un nucleo, contenente cariche positive e cariche neutre, dove si concentra quasi tutta la sua massa. Tale nucleo, che costituisce il “cuore” dell’atomo è circondato da una nube di elettroni (cariche negative) distribuiti a strati. Le forze che legano gli atomi sono di natura elettrica.
    , il segnale e’ arrivato fortissimo e chiaro. Ora l’incubo nucleare va abbandonato, insieme ai trucchetti per riproporlo tra due anni: gli italiani hanno il diritto di votare al referendum del 12 e 13 giugno per spazzare via davvero ogni velleità di riaprire le centrali. Chiediamo pertanto che i cittadini finalmente siano adeguatamente informati.

    Comunicato Stampa Associazione Difesa Consumatori, 19/05/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button