NewsSmart CityEfficienza & RisparmioRinnovabiliStakeholder energiaScenari FuturiEnea

Smart City: L’ENEA farà parte del G7 mondiale per la progettazione di Smart City

    L’ENEA ha rilasciato un comunicato stampa dal quale si evince la partecipazione al “White House Smart Cities Initiative“, ovvero il piano da 80 milioni di dollari che la Casa Bianca ha lanciato per la ricerca e sviluppo delle smart cities. L’ENEA è stato invitato dal “National Institute of Standards and Technology” (NIST) a prender parte ad un pool di ricerca che entro la prossima estate dovrà implementare un “Internet of Things-Enabled Smart CitySmart City
    Espressione dall’inglese che significa “Città Intelligente” ed indica, in senso lato, un ambiente urbano in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, spaziando dal settore prettamente energetico a quello della gestione, smaltimento e riciclo dei rifiuti. La città intelligente riesce a conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, grazie anche all’impiego diffuso e innovativo delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione), in particolare nei campi della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica.
    Framework
    “.

    L’obiettivo principale del progetto lanciato dalla Casa Bianca è di riuscire ad individuare i concetti fondamentali che costituiscono una Smart City; in pratica ciò che viene richiesto è di implementare un piano mediante il quale le tecnologie ed i device possano integrarsi tra di loro e comunicare in modo sinergico e coordinato, al fine di offrire servizi utili, facili ed efficienti. 

    Nello specifico all’ENEA è stato richiesto di identificare architetture e standard, utilizzati in Italia e in Europa, per integrare tra di loro varie funzionalità come la gestione efficiente di edifici ed abitazioni, la gestione dell’illuminazione e del traffico di veicoli, la protezione delle infrastrutture urbane. Lo scopo finale è quello di riuscire a favorire l’interazione del cittadino con le varie funzionalità. 

    Le istituzioni coinvolte nel progetto, oltre ad ENEA, sono: “National Institute of Standards and Technology” (NIST), American National Standards Institute (ANSI), U.S. Green Building Council (USGBC), European Telecommunications Standards Institute (ETSI), la piattaforma FIWARE dell’Unione europea e il Ministry of Science ICT and FutureFuture
    Contratto a termine standardizzato, stipulato all’interno di un mercato regolamentato, in cui chi lo sottoscrive si prende l’obbligo di acquistare o vendere un determinato bene ad una data e prezzo prefissati.
    Planning della Repubblica di Corea.

     

    Orizzontenergia

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button