NewsBiocarburanteSostenibilità

Sostenibilità: L’insetto che può produrre energia, materiali innovativi e compost

Una ricerca condotta dal centro Enea di Casaccia ha come obiettivo di utilizzare uno speciale insetto per produrre biocarburanti avanzati, materiali green innovativi e fertilizzanti agricoli.

    L’utilizzo degli insetti che si nutrono di materia organica in decomposizione per produrre biocarburanti avanzati, materialli biodegradabili o fertilizzanti agricoli; si tratta del progetto condotto da alcuni ricercatori del Centro Enea della Casaccia che si pone come obiettivo di alimentare larve di un insetto saprofago (Black Soldier Fly), come fanghi di depurazione di acque reflue, letame e scarti dell’industria agro-alimentare. Le larve di questo insetto generano la bioconversione dei substrati organici, avviandone un processo di trasformazione in lipidi, proteine e polisaccaridi che vengono utilizzati in diversi settori: energetico, cosmetico, farmaceutico ed agroindustriale.

    Per la realizzazione del progetto è stata creata una bioraffineria che utilizza materiali da smaltire per produrre biocarburanti avanzati ma non solo; infatti si possono ottenere anche materiali innovativi per la chimica green, come ad esempio bioplastiche e materiali biodegradabili.

    Attraverso il processo di bioconversione, oltre alla biomassa di insetti, si possono ottenere deiezioni e residui che presentano un alto potenziale agroeconomico qualora venissero utilizzati come ammendati per sviluppare la crescita delle piante.

    Il processo di bioconversione presenta un’elevata efficienza, infatti le larve metabolizzano e riducono in solo 15 giorni fino all’80% del substrato organico. Il microbioma dell’apparato digerente di quest’insetto è inoltre in grado di modificare la microflora del substrato riducendone la carica di batteri nocivi (Eschericia colli e Salmonella enterica), senza che le larve ne diventino portatori.

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button