NewsSostenibilità

Sostenibilità: parco auto “green” ed uffici “plastic free”

Nel 2020 tutte le auto del management aziendale 3M Italia saranno ibride e bandisce l’uso della plastica dai propri uffici

    • Nel 2020 tutte le auto del management aziendale saranno ibride, portando il 25% della flotta ad essere elettrificata.
    • Al via anche l’operazione “plastic-free” per gli uffici e gli stabilimenti, che consentirà una riduzione di 18,16 tonnellate di emissioni di CO2 in un anno

    Molte aziende in Italia rafforzano il proprio impegno nella sostenibilità riducendo l’impatto ambientale della propria flotta aziendale ed eliminando l’uso della plastica dai propri uffici e stabilimenti.

    3M Italia segue la scia di molte altre realtà italiane. La loro operazione prevede l’obbligo della scelta di auto ibride per il management aziendale, che permetterà  di portare il 25% della propria flotta ad essere elettrificata. Imponendo inoltre l’utilizzo di borracce e bicchieri lavabili negli uffici da parte dei dipendenti consentirà invece di ridurre di 18,16 tonnellate di emissioni di CO2 in un anno.

                   Facility e Security Manager, 3M Italia

    Il progetto “flotta sostenibile” era stato già avviato nel 2011, mettendo a disposizione due auto elettriche per i trasferimenti tra gli stabilimenti. Da allora, la car policy è stata progressivamente rivista per introdurre modelli di auto caratterizzati da livelli di emissioni sempre più bassi, mantenendo al contempo gli stessi standard di comfort e sicurezza. Attualmente, infatti, su un totale di 260 vetture, il 25% della flotta è elettrificata: 8 auto sono elettriche, per i collegamenti tra la sede principale e gli stabilimenti produttivi, 12 sono ibride per il personale viaggiante e, entro la fine dell’anno, ulteriori 35 vetture ibride entreranno a far parte del parco assegnato al management aziendale.

    Grazie alla costante introduzione di miglioramenti volti a rendere sempre più sostenibile la flotta aziendale, l’Italia rappresenta a tutti gli effetti una best practice tra le filiali europee di questa azienda: l’attuale livello di emissioni, pari a 103 gr/km di CO2 – il più basso tra tutte le loro flotte in Europa – il loro traguardo sarà raggiungere quota 92 gr/km di CO2.

    Per sostenere l’utilizzo delle auto elettriche l’azienda implementerà anche le stazioni di ricarica aziendali con 30 nuove colonnine, che si andranno ad aggiungere alle 7 esistenti, rendendo accessibili queste aree anche ai dipendenti che possiedono auto elettriche. Infine, per sfruttare pienamente le potenzialità delle auto ibride e ottenere le migliori prestazioni, l’azienda ha in programma un corso di guida per auto ibrida per tutti i dirigenti.

                   Managers 3M Italia, operazione “plastic-free”

    Inoltre la già pluripremiata sede aziendale, è stata disegnata applicando principi di risparmio energetico ed energie rinnovabili, e gli stabilimenti produttivi sono stati protagonisti in questi mesi dell’operazione plastic-free. Al fine di ridurre il consumo annuo di bottiglie di plastica, che tra sede e stabilimenti ammontava a 180.000 bottiglie l’anno, l’azienda ha distribuito a tutti i suoi dipendenti più di 700 borracce in acciaio che, oltre ad essere riutilizzabili all’infinito, sono state scelte perché permettono di donare un anno di acqua potabile ad una persona bisognosa attraverso un’operazione di charity. Nella mensa aziendale della sede sono stati introdotti bicchieri lavabili per consumare l’acqua durante i pasti. Complessivamente, l’operazione porterà ad una riduzione di 18,16 tonnellate di emissioni di CO2 in un anno.

    Iniziative come queste confermano l’impegno di molte aziende italiane verso uno stile di vita e di produttività orientati verso una maggior sostenibilità ambientale. Tutti i nuovi prodotti di questa azienda, che entreranno nel processo di commercializzazione da quest’anno, rispetteranno il Sustainability Value Commitment, un sistema di valutazione che permetterà di attestare l’impatto che ogni prodotto avrà sull’ambiente. Sono tre le principali linee d’azione aziendali:

    • Science for Circular”, modello secondo il quale le soluzioni progettuali utilizzeranno meno materiali, proprio nell’ottica di un’economia circolare,
    • Science for Climate”, legato a una particolare attenzione per l’innovazione collegata alla “decarbonizzazione” dell’industria,
    • Science for Community” con l’obiettivo e la speranza di dare un segnale per creare un mondo migliore grazie alla scienza.

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button