NewsStakeholder energiaOrizzontenergia.itTecnologiaNews: Efficienza e risparmio

Tech: DiCE, il dado smart per ottimizzare il consumo energetico

    In vendita da marzo a 300 euro, è stato lanciato da ABenergie. E’ un dispositivo semplice e dalla forma di un oggetto di design. Il risparmio previsto è del 15- 20 per cento

    DiCe dado smartE’ al contempo un dado e oggetto d’arredo di design. Ma permette un risparmio energeticorisparmio energetico
    Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
    del 15- 20% sui consumi domestici. DiCE è un’iniziativa della società milanese ABenergie (da oltre 10 anni opera su tutto il territorio nazionale, per fornire energia elettricaenergia elettrica
    Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
    rinnovabile, gas
    naturale e prodotti per l’efficienza energeticaefficienza energetica
    Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell’ impatto ambientale e dei costi associati.
    , alle famiglie e alle aziende italiane) appena lanciata sul mercato, che sarà in vendita da Marzo al costo di 300 euro. Spesa che si dovrebbe ripagare in due anni di risparmi. DiCE ha diversi colori, appositamente scelti per comunicare i vari consumi, dal blu, che è quello ottimale, al rosso, che rappresenta i picchi.

    In sintesi, se salgono i consumi funziona come un semaforo. Si chiama così, perché in effetti “dice”, “comunica” ed è connesso in maniera automatica alla rete della casa. Il suo impiego è semplice e consta di quattro parti: il dispositivo collegato a una presa elettrica; un’app omonima scaricabile in maniera gratuita e che abilita a entrare in possesso d’informazioni e dati sul consumo di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    elettrica della propria dimora o azienda. C’è il DiReader, lettore dei consumi installato vicino al misuratore della potenzapotenza
    Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
    elettrica; e il DiGateway, che utilizza i dati segnalati dal lettore per trasmetterli a DiCE e alla sua app. L’applicazione permette anche di verificare le abitudini di consumo stesso, e manda notifiche push con indicazioni per un uso più adeguato dell’energia.

    Nel caso di un black out, infine, DiCE s’illumina e può funzionare come torcia fuori dalla presa elettrica.

     

    Orizzontenergia

     

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button