NewsSmart CityEfficienza & RisparmioStakeholder energiaRegione Piemonte

TORINO SMART CITY “SCENDE” IN PIAZZA SAN CARLO

    Innovativa e “intelligente”: sarà così Piazza San Carlo –cuore pulsante del capoluogo torinese– grazie al Progetto SperimentaleLaboratorio in Piazza” messo a punto da Olicar, Selex ES, UMPI in collaborazione con Iride Servizi – Gruppo Iren.

    E’ stata presentata l’architettura tecnologica istallata in una delle piazze più importanti della città torinese, che diventerà ufficialmente La Prima Piazza Intelligente d’Italia a essere dotata di un impianto innovativo per la Pubblica Illuminazione, da servizi di sicurezza partecipata, e da un totem informativo multimediale.

    L’intera piattaforma sarà gestita da un Sistema di Telegestione MINOS/UNITY capace di abilitare su un’infrastruttura elettrica servizi di pubblica utilità. Tutto questo è stato realizzato utilizzando le infrastrutture esistenti senza scavi o cablaggi aggiuntivi, in modo rapido e a costi sostenibili, grazie alla tecnologia trasmissiva “powerline ad alta velocità” che sfrutta la Rete ElettricaRete Elettrica
    Insieme delle linee elettriche, delle stazioni elettriche e delle cabine elettriche adibite alle operazioni di trasmissione e distribuzione dell’elettricità. La rete elettrica può essere ad alta tensione (da 40 a 380 kV), a media tensione (da 1 a 30 kV) o bassa tensione (380 V).
    esistente.

    Con la stessa infrastruttura sarà anche possibile collegarsi in free wifi per connettersi in rete e scaricare news e informazioni. Il sistema progettato da Umpi è semplice da installare e offre l’opportunità di attivare una grande quantità di servizi di connettività per i cittadini a basso costo di installazione.

    Piazza San Carlo è diventata un laboratorio aperto che potrà nel tempo – se il test iniziale darà buoni risultati – sperimentare nuove soluzioni, come la Ricarica per le Auto Elettriche o servizi turistici per tablet e smartphone, o servizi per le attività commerciali presenti sotto i portici. Nelle prossime settimane sarà installato un totem multimediale che comincerà ad offrire informazioni in tempo reale, mentre entro la fine del mese di giugno sarà attivo il wi-fi gratuito su tutta la piazza. Il nuovo Sistema di Illuminazione permette di Ridurre di un altro 20 per cento i Consumi Elettrici, già ampiamente ridotti in città grazie alla graduale sostituzione di tutti i corpi illuminanti con altri a Basso Consumo Energetico. “Contiamo, se la sperimentazione avrà successo, di estendere il servizio offerto oggi in piazza San Carlo ottenendo maggiori Risparmi Energetici, permettendoci di investire il risparmio ottenuto in uteriori investimenti in Sostenibilità Energetica”, ha commentato l’assessore Enzo Lavolta.

    Il progetto “Laboratorio in Piazza” prevede nel suo sviluppo un sistema sperimentale di sicurezza partecipata per garantire la tutela dei cittadini nel proprio territorio che vede in una prima fase la presenze di tecnologie di videosorveglianza e in una seconda fase l’attivazione di servizi a tutela del cittadino e delle attività commerciali presenti nell’area. Spiega l’assessore all’Innovazione e all’Ambiente Enzo Lavolta: “L’innovativo sistema proposto da Laboratorio in Piazza è un modello di Efficienza e di servizio basato su criteri di Sostenibilità Ambientale (meno energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    e meno inquinamento da CO2CO2
    Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

    ) che permette notevoli Risparmi Energetici ma soprattutto consente di utilizzare la normale rete di distribuzionedistribuzione
    Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
    dell’illuminazione stradale per offrire nuovi e avanzati servizi ai cittadini: a partire dai servizio di informazione, grazie al totem, fino al wifi, con mille altre possibili funzioni attivabili grazie alla trasmissionetrasmissione
    Attività di trasporto dell’elettricità sulla rete a partire dai centri di produzione sino ai centri di utilizzo. Il maggiore proprietario della rete di trasmissione nazionale dell’energia elettrica ad alta tensione è Terna.
    parallela di Energia e dati
    ”.

    Laboratorio in Piazza – continua Lavolta – è un progetto di rete integrata multiservizi che funge da prototipo per la Torino Smart CitySmart City
    Espressione dall’inglese che significa “Città Intelligente” ed indica, in senso lato, un ambiente urbano in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, spaziando dal settore prettamente energetico a quello della gestione, smaltimento e riciclo dei rifiuti. La città intelligente riesce a conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, grazie anche all’impiego diffuso e innovativo delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione), in particolare nei campi della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica.
    del futuro”. La sperimentazione del Civic Lab di piazza San Carlo servirà oltremodo ad individuare quali ulteriori servizi innovativi potranno essere implementati mediante l’ integrazioni rivolte alla Mobilità Sostenibile, al controllo del territorio e degli asset primari per la cittadinanza. Un percorso quello previsto dalla Città di Torino, attraverso il suo programma SMILE (Smart Mobility, Inclusion, Life&Health, Energy) per il miglioramento della qualità della vita del territorio attraverso la  razionalizzazione delle risorse disponibili
    “.

    Intanto, giorni fa, il sistema di telegestione MINOS/UNITY ha ricevuto a Parigi il Trophée Smart Awards per “la soluzione di città intelligente e più innovativa”. Il premio è stato consegnato nell’ambito di SG Paris 2013 dal ministro per l’Ambiente francese, Delphine Batho.

    Fonte: Fondazione Torino Smart City

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *