NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteFossiliPetrolioStakeholder energiaErg

TotalErg: parere positivo della Commissione Europea

    21 mag 2010

    ERG e TOTAL esprimono soddisfazione per il via libera ottenuto oggi dalla Commissione Europea per la nascita di TotalErg, joint-venture che si realizzerà attraverso la fusione fra ERG Petroli e TOTAL Italia (comunicato stampa del 28 gennaio 2010).

    A seguito dell’autorizzazione da parte della Commissione, sarà avviato il programma di integrazione delle due Società che consentirà alla joint-venture di essere operativa dal prossimo primo ottobre.

    TotalErg diventerà uno dei maggiori operatori in Italia nel settore della distribuzionedistribuzione
    Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
    di prodotti petroliferi, con una quota nel mercato Rete di oltre il 12% e con vendite di carburanticarburanti
    Sostanze solide, liquide o gassose, di origine naturale o derivanti da processi industriali, contenenti carbonio e idrogeno, che, se bruciate, sviluppano calore in base al loro “contenuto energetico” (potere calorifico).
    pari a 3,4 milioni di tonnellate l’anno.
    Le vendite nel settore extra-rete e di prodotti di specialità raggiungeranno circa i 3,2 milioni di tonnellate per anno, con quote di mercato significative nel gasoliogasolio
    Prodotto derivante dalla distillazione del petrolio greggio. Viene utilizzato soprattutto per alimentare motori Diesel oppure negli impianti di riscaldamento civile. Nei motori Diesel, detti anche ad accensione spontanea, il gasolio viene iniettato nel cilindro dove trova aria molto compressa (anche 40 volte la pressione ambiante). Per poter essere impiegato nei motori il gasolio deve avere determinate caratteristiche, per esempio una buona capacità di accensione (soprattutto alla basse temperature) e un opportuno potere lubrificante.
    , nei lubrificanti, nel GPLGPL
    Miscela di idrocarburi gassosi, principalmente butano e propano derivanti dalla raffinazione di petrolio e gas naturale. Il GPL si presenta in forma gassosa a temperatura e pressione ambiente, mentre si presenta in forma liquida a temperatura ambiente se sottoposto a lievi pressioni. Questo è il motivo per cui il trasporto e lo stoccaggio del GPL sono agevoli, sia in forma gassosa attraverso reti urbane, sia in bombole o su carri cisterna. È caratterizzato da una grande versatilità d’uso, ma è normalmente più costoso del metano. È utilizzato per scopi di riscaldamento laddove non esiste una rete di metano capillare ed anche per scopi di autotrazione.
    e nei bitumi.

    La Società sarà attiva anche nel settore della raffinazioneraffinazione
    Insieme di processi fisico-chimici che consentono di trasformare il petrolio in combustibili con caratteristiche appropriate agli utilizzi finali. La prima fase del procedimento di raffinazione del petrolio greggio è la separazione delle componenti di diverso peso molecolare: quelle più pesanti (che hanno un punto di ebollizione maggiore e che sono destinate alla produzione di oli lubrificanti, cere, …) rimangono nella parte bassa della colonna di frazionamento, mentre quelle più leggere (tra cui benzina, GPL, jet fuel, …) risalgono verso l’alto e possono essere facilmente asportate. Successivamente si procede con altri processi (crackingcracking
    Processo chimico utilizzato nell’industria di trasformazione petrolifera per convertire le frazioni pesanti del petrolio in frazioni più leggere. Esso consiste nel rompere (dall’inglese crack)  le grosse molecole complesse di idrocarburi ad alta temperatura in presenza di opportuni catalizzatori.
    , visbreaking, reforming, …), con trattamenti di purificazione più o meno complessi e aggiunta di additivi.
    , con una capacità totale di circa 116.000 barili al giorno e gestirà le infrastrutture logistiche conferite dagli azionisti.

    Le sinergie della joint-venture consentiranno ai due operatori di rafforzare la propria presenza sul mercato e di offrire ai clienti una gamma di prodotti e servizi sempre più ampia.

    Il presente comunicato stampa, avente ad oggetto il parere positivo della Commissione Europea, emesso il 21 maggio 2010 alle ore 18.30 (CEST) è stato redatto ai sensi del Regolamento Consob n. 11971 del 1999. Lo stesso è a disposizione del pubblico presso Borsa Italiana S.p.A. (www.borsaitaliana.it) e il sito internet della società, www.erg.it.

    Comunicato stampa ERG del 21/05/2010

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button