NewsEnergia & MercatoMercato & BolletteFossiliPetrolioCarburantiStakeholder energiaUp-unione Petrolifera

Unione Petrolifera – Carburanti: La struttura del prezzo

    Lo sapevate com’è strutturato il prezzo della Benzina e del Diesel ?

     

    Riferimento Internazionale:

    Il riferimento internazionale corretto per valutare l’andamento dei prezzi dei carburanticarburanti
    Sostanze solide, liquide o gassose, di origine naturale o derivanti da processi industriali, contenenti carbonio e idrogeno, che, se bruciate, sviluppano calore in base al loro “contenuto energetico” (potere calorifico).
    non è il greggiogreggio
    Petrolio estratto che non ha ancora subito un processo di raffinazione.
    ma il valore dei prodotti raffinati scambiati sul mercato, rilevati quotidianamente dall’agenzia specializzata Platts (con sede a Londra e parte del gruppo Mc Graw Hill). Essi rappresentano i prezzi di scambioscambio
    Scambio tra energia elettrica immessa ed energia elettrica prelevata, nel caso in cui l’immissione e il prelievo avvengono in momenti differenti.
    dei vari prodotti ottenuti dall’incrocio tra domanda ed offerta sulle varie piazze in quel dato giorno.
    Le quotazioni Platts dei prodotti raffinati e, di conseguenza, i prezzi internazionali dei carburanti non hanno sempre una precisa correlazione con quelli del greggio e spesso mostrano andamenti di segno opposto, perché rappresentano mercati diversi, influenzati da variabili differenti.

    Prezzo in Italia:

    Il prezzo di riferimentoprezzo di riferimento
    Il prezzo del gas applicato dalle società di vendita agli utenti che non hanno ancora scelto un contratto diverso da quello in corso prima della liberalizzazione. È composto da una quota fissa e da una quota variabile.
    per l’Italia, al netto delle tasse, è quello rilevato ogni lunedì dal Ministero dello Sviluppo Economico, sulla base della procedura definita a livello comunitario.
    Rappresenta la ponderazione dei diversi prezzi consigliati dalle Compagnie Petrolifere sul territorio nazionale

    Prezzi nel resto Europa:

    L’Italia presenta prezzi generalmente più elevati – in media 3,5 centesimi euro/litro – a causa di una rete distributiva diversa e più costosa rispetto ai principali Paesi europei, caratterizzata da un numero maggiore di punti vendita, da un erogato inferiore e da una minore presenza di self service e di non oil (per la vendita di merci non petrolifere).
    Ciononostante, i prezzi italiani si muovono in linea con quelli europei e già oggi, in Italia, in almeno 6.000 impianti i prezzi sono inferiori alla media europea.

     

    UP Struttura Prezzo Benzina ItaliaUP Struttura Prezzo Diesel Italia

     

    Fonte: UP-Unione Petrolifera

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button