NewsFossiliPetrolioStakeholder energiaOrizzontenergia.it

Unione Petrolifera Italiana: per il 2011 prevista una bolletta energetica salatissima!

    Secondo le previsioni dell’Unione Petrolifera Italiana, la bolletta energetica italiana potrebbe toccare i 63 miliardi di euro nel 2011, superando così il record dei 59,9 miliardi del 2008.

    Ma sebbene la gran parte della spesa sia legata al petroliopetrolio
    Combustibile di colore da bruno chiaro a nero, costituito essenzialmente da una miscela di idrocarburi. Si è formato per azioni chimiche, fisiche e microbiologiche da resti di microorganismi (alghe, plancton, batteri) che vivevano in ambiente marino addirittura prima della comparsa dei dinosauri sulla terra. I principali composti costituenti del petrolio appartengono alle classi delle paraffine, dei nafteni e degli aromatici, che sono composti organici formati da carbonio e idrogeno e le cui molecole sono disposte secondo legami di varia natura.
    , il Presidente dell’UP, Pasquale De Vita, ne ha assunto le difese, durante l’Assemblea Annuale tenutasi a Roma nei giorni scorsi:

    “Non si tratta di essere pro o conto questa o quella fonte ma di prendere atto che la realtà che ci attende è questa. Ciò vale in particolare per il settore dei trasporti dove al momento, anche ipotizzando lo sviluppo di motorizzazioni quali elettriche ed ibride, non si vedono alternative al petrolio altrettanto valide: al 2035 circa l’80% dei consumi nel settore trasporti sarà ancora soddisfatto dal petrolio”.

    PDF – 15/06/2011, ROMA: ASSEMBLEA ANNUALE UP
    INTERVENTO DEL PRESIDENTE PASQUALE DE VITA

     

    Orizzontenergia.com, 17/06/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button