NewsEfficienza & RisparmioStakeholder energiaTernaEfficienza Energetica

VIA LIBERA ALLA NUOVA “AUTOSTRADA DELL’ENERGIA”

    TRA CAMPANIA E PUGLIA: AUTORIZZATO L’ELETTRODOTTO AD ALTISSIMA TENSIONETENSIONE
    Grandezza fisica che rappresenta l’energia necessaria a far fluire una carica elettrica tra due punti, per creare una corrente. Nel Sistema Internazionale si misura in Volt. Le linee elettriche possono essere ad altissima tensione (tensione nominale superiore a 150 kV), alta tensione (compresa fra 35 e 150 kV), media tensione (compresa fra 1 e 35 kV) e a bassa tensione (tensione inferiore a 1 kV).
    “BENEVENTO-FOGGIA”

     

    • 30 milioni di euro l’anno il risparmio per i cittadini
    • 105 km di vecchie linee elettriche aeree demolite e circa 30 km di interramenti
    • 150 mila tonnellate annue di CO2CO2
      Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell’atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

      in meno in atmosferaatmosfera
      Involucro di gas e vapori che circonda la Terra, costituito prevalentemente da ossigeno e da azoto, che svolge un ruolo fondamentale per la vita delle specie, perché fa da schermo alle radiazioni ultraviolette provenienti dal Sole. Essa si estende per oltre 1000 km al di sopra della superficie terrestre ed è suddivisa in diversi strati: troposfera (fino a 15-20 chilometri), stratosfera (fino a 50-60 chilometri), ionosfera (fino a 800 chilometri) ed esosfera.

    • 1.000 MW in più di produzione di energia elettricaenergia elettrica
      Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all’energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
      da fonte rinnovabile e più efficiente
    • Oltre 90 milioni di euro l’investimento

    Roma, 4 luglio 2011 – 30 milioni di euro l’anno di risparmio in bolletta per imprese e cittadini, più di 105 km di vecchi elettrodotti demoliti e circa 30 km di linee elettriche interrate, 1.000 MW di energiaenergia
    Fisicamente parlando, l’energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L’unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
    “liberata”, di cui 500 MW per l’incremento di produzione da fonte rinnovabile e ulteriori 500 MW di capacità da impianti più efficienti.

    Questi i numeri del nuovo elettrodotto a 380 kV “Benevento II – Foggia”, tra Campania e Puglia, la cui autorizzazione ha avuto il via libera definitivo con il rilascio nei giorni scorsi del decreto da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Ambiente, d’intesa con le Regioni Campania e Puglia, dopo un iter autorizzativo avviato nel dicembre del 2006 e durato oltre 4 anni e mezzo. Per la realizzazione dell’opera Terna ha previsto un investimento di oltre 90 milioni di euro, comprensivo delle attività di riassetto della rete a 150 kV collegata alla stazione elettricastazione elettrica
    Impianto dove confluiscono alcune linee in altissima tensione (derivanti da altre stazioni o da centrali di produzione), che possiede la funzione di “smistamento” e di trasformazione in alta tensione. Le stazioni elettriche sono disseminate lungo tutta la linea elettrica di trasmissione.
    di Benevento, in linea con il Piano di Sviluppo della rete.

    Notevoli i benefici elettrici ed economici: oltre ad una maggiore affidabilità e sicurezza del sistema elettrico dell’area, la nuova linea elettricalinea elettrica
    Parte della rete elettrica costituita dai conduttori e dai loro sotegni (tralicci o pali). Può essere sia aerea, con conduttori visibili, sia interrata (più frequente nel caso di basse e medie tensioni).
    produrrà un risparmio complessivo per gli utenti pari a circa 30 milioni di euro l’anno, dovuti all’incremento di 1.000 MW di capacità produttiva (500 MW da produzione più efficiente e 500 MW da produzione eolica).

    Sul fronte ambientale la “Benevento II – Foggia” consentirà una riduzione di CO2 in atmosfera pari a 150 mila tonnellate l’anno, a cui si aggiungono i benefici derivanti dalla razionalizzazione associata: saranno 105 i km di vecchie linee aeree demoliti e 30 i km di elettrodotti interrati, a fronte della realizzazione di 83 km di nuove linee.

    La linea elettrica “Benevento II – Foggia” è una delle infrastrutture energetiche più importanti previste da Terna nel meridione. L’opera consentirà un maggior utilizzo di energia in un’area, come la Campania, che ha un notevole consumo energetico e un deficit di produzione per circa il 50% del suo fabbisogno. Il nuovo elettrodotto andrà a sostituire quello attuale, non più adeguato a garantire il collegamento tra le dorsali tirrenica e adriatica della rete elettricarete elettrica
    Insieme delle linee elettriche, delle stazioni elettriche e delle cabine elettriche adibite alle operazioni di trasmissione e distribuzione dell’elettricità. La rete elettrica può essere ad alta tensione (da 40 a 380 kV), a media tensione (da 1 a 30 kV) o bassa tensione (380 V).
    nazionale, né ad assicurare il pieno utilizzo dell’energia prodotta dagli impianti tradizionali e alimentati da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
    Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell’uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
    – il sole
    – il vento
    – l’acqua
    – la geotermia
    – le biomasse
    , sia esistenti che in corso di autorizzazione o di costruzione. Una volta ultimato quello nuovo, il vecchio elettrodotto sarà interamente smantellato.

     

    Fonte: Terna, 05/07/2011

    Tags
    Show More

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button