Cibo del futuro: l’Unione Europea da l’ok alle locuste

Che piacciano o no, tra i cibi del futuro ci saranno anche le locuste. L’Unione Europea ha fornito l’autorizzazione per portarle in tavola.

Insetto locusta simil cavalletta
Insetto locusta simil cavalletta (fonte Pixabay)

C’è chi prova ribrezzo soltanto a leggere la notizia ma, con ogni probabilità, dovremmo abituarci all’idea. Gli insetti saranno il cibo del futuro e, proprio nelle scorse ore, l’Unione Europea ha inserito un altro esemplare tra i cibi commestibili. Le locuste saranno infatti presto sulle nostre tavole.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta a base di insetti? Un’idea per combattere la malnutrizione in Africa

I grandi della Terra sono tutti concordi nella direzione intrapresa. Negli anni che verranno, dovremmo ingerire sempre meno carne ed il nostro stile alimentare cambierà notevolmente. La carne non sarà più disponibile come oggi e verrà sostituita da nuove tipologie di cibo con le quali dovremmo familiarizzare. Secondo uno studio eseguito nel 2010, le emissioni di CO2 derivanti dall’allevamento di insetti, hanno un impatto fino a dieci volte inferiore rispetto a quello provocato dall’allevamento di carne. Il motivo deriverebbe da un minor consumo di suolo ed un minor bisogno di acqua. Se dieci anni fa la situazione era già così evidente, nel futuro la differenza tra i due allevamenti è destinata di certo a salire ed anche chi non ama gli insetti sarà probabilmente costretto a farlo.

Cibo del futuro: locuste in tavola

Insetti a tavola
Insetti a tavola (fonte ilfattoalimentare.it – Pinterest)

Dopo le tarme della farina, per l’Unione Europea anche le locuste potranno essere servita sulle tavole del vecchio continente. L’autorizzazione prevede iter particolari e molto stringenti. La licenza infatti viene fornita soltanto dopo analisi condotte sulla produzione degli insetti. Gli allevamenti devono rispettare le norme riguardanti le condizioni igienico sanitarie e non devono essere presenti sostanze chimiche o antibiotici. Una notevole attenzione viene anche data al metodo di trasformazione del prodotto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Perché le api sono indispensabili per il mondo? La scoperta ha dell’incredibile

Nel caso specifico delle locuste, l’autorizzazione è stata concessa ad una società olandese, la Fair Insects BV, operante nella trasformazione di insetti per uso alimentare e animali. Le locuste arriveranno in commercio sotto forma di farina, prodotto congelato o essiccato. Potranno inoltre essere consumate come prodotto a sé o anche mescolato ad altri ingredienti per la preparazione di nuovi piatti. Nell’autorizzazione concessa dall’UE si legge inoltre che le ali e le zampe dell’insetto dovranno essere rimosse dal prodotto. Le spine presenti in quelle parti dell’animale potrebbero provocare stipsi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Il parassita Bostrico infesta le foreste del Nord Italia: situazione drammatica