Il bradipo dal cappuccio, scoperta una nuova specie

Conoscete il bradipo dal cappuccio? Molto probabilmente no, poiché si tratta di una nuova specie appena scoperta. Scopriamo di piante su di lui.

bradipo nuova specie
Nuova specie di bradipo – Foto da Pixabay

PER TUTTI GLI ALTRI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU INSTAGRAM

La Terra è un pianeta fortemente caratterizzato da una grande biodiversità ogni giorno sempre più vasta. Quel che si potrebbe definire un lato positivo del nostro pianeta, considerato quanti animali ogni ano si estinguono o si avvicinano di molto al pericolo di estinzione.

Fortunatamente ogni giorno si scoprono sempre nuove specie di piante ed animali ed oggi vogliamo mostrarvi l’ultima scoperta che sta lasciando il mondo senza parole.

Si tratta di una nuova sottospecie di bradipo, appartenente alla specie del bradipo dal cappuccio, sottospecie che ha lasciato di stucco diversi scienziati proprio per il modo in cui è stata scoperta. Cerchiamo allora di conoscere Pianeta da vicino questa nuova specie di bradipo.

Bradipo col cappuccio: la scoperta che ha lasciato gli scienziati senza parole

bradipo specie trovata
Bradipo cappuccio – Foto da Liberotecnologia.it

I bradipi sono famosi per la loro lentezza e la loro vita ai nostri occhi sempre monotona e all’insegna del relax in cima agli alberi. Quello che vi mostriamo oggi è un bradipo fino ad ora sconosciuto e caratterizzato da una testa molto bizzarra.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Il silfio, si pensava fosse estinto ed invece…La scoperta sensazionale

Lo scorso 19 settembre è stato pubblicato sul Journal of Mammalogy tutto lo studio che ha portato alla scoperta di un particolare bradipo dal cappuccio.

Secondo lo studio i bradipi dal cappuccio non sarebbero tutti uguali tra loro ma esiste una sottospecie oggi chiamata Bradypus crinitus, che letteralmente vuol dire “bradipo dalla criniera”.

Ma come si è scoperto che si trattasse di una specie a sé? Per arrivare a questa conclusione gli scienziati che hanno realizzato lo studio hanno preso in analisi ben 24 esemplari differenti di bradipi dal cappuccio.

Si trattava di bradipi tutti appartenenti a differenti zone della Foresta Atlantica brasiliana. Dopo una attenta analisi si sono riscontrate delle differenze principali nel cranio degli animali in esame.

Nello specifico, i bradipi provenienti dalla zona sud della foresta erano dotati di un cranio più piatto, di zigomi più larghi e di mascelle più arrotondate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Un pesce con gli occhi giganti e i denti sporgenti: la scoperta è sconvolgente

Con una seconda analisi che ha preso in esame altri 55 bradipi dal cappuccio si è poi riscontrato che i due animali avevano un patrimonio genetico totalmente differente, con ben 86 passaggi mutazioni diversi.