Serramenti, se possiedono queste caratteristiche ti faranno risparmiare sulla bolletta

Le bollette sono sempre un momento tragico per ogni famiglia. Quando arrivano, si teme sempre il peggio. Ecco perché si rivela utile la scelta dei serramenti, degli accorgimenti che possono far risparmiare.

Risparmio bolletta, serramenti utili
Lampadine (Pixabay)

Il risparmio energetico è un argomento che interessa tutti, indistintamente. Ecco perché si rivela indispensabile trovare quegli accorgimenti per farci temere meno il momento della bolletta. Ultimamente si è parlato di rincari, questo spinge ulteriormente a scovare dei rimedi per contrastare questo devastante fenomeno. E ci sono, riguardano i nostri serramenti. Secondo infatti numerose ricerche condotte sul campo, questi possono aiutare a risanare il bilancio familiare.

Basta analizzare alcune caratteristiche di questi elementi; se sono vecchi ed usurati ad esempio possono favorire la dispersione del calore e questo costringe nelle stagioni fredde a dover accendere i riscaldamenti (ed i climatizzatori, in estate) per tempi prolungati. Quindi, per non far vanificare il risultato dei nostri riscaldamenti, ecco come scegliere i serramenti. Questi, si riveleranno utilissimi per risparmiare sulla bolletta.

LEGGI ANCHE -> Illuminazione led per il futuro, risparmio energetico, lunga durata e bellezza

Risparmio energetico, come scegliere i serramenti

Rivoluzione green per risparmiare
Rivoluzione green per risparmiare (foto da Pixabay)

LEGGI ANCHE -> Risparmiare sulle bollette si può, tutto quello che devi fare è…

Secondo gli esperti, una delle prime cose da valutare prima di scegliere gli infissi per la propria casa è lo spessore del vetro. Le finestre se a doppio o triplo vetro evitano la dispersione del calore e favorisce l’isolamento termico. L’effetto viene potenziato se si opta per materiali quali legno, PVC, alluminio, vediamoli nel dettaglio:

  1. Legno: il suo valore di trasmittanza è basso per cui la dispersione del calore avviene, seppur lievemente. Per sopperire a questo deficit, spesso al legno viene accompagnato l’alluminio, nella parte esterna degli infissi;
  2. Alluminio: gli infissi di questo materiale sono sicuramente più resistenti e più completi rispetto al legno. L’elevata trasmittanza termica di questo materiale tuttavia fa sì, che sovente venga scartata per la casa;
  3. PVC: ottimo isolamento ed una dispersione del calore ridotta al minimo. Dura tanto nel tempo rispetto ed è più economica rispetto al legno. Questa è la scelta ottimale – oltre che la più ecologica – per quanto riguarda gli infissi di casa. Ottime caratteristiche se a questo si aggiunge anche il costo inferiore, quindi batte su più fronti gli altri due materiali.