Pianta di orchidea, il posto giusto per renderla sana e forte

La pianta di orchidea è una delle più belle in natura ma bisogna trovare il posto giusto per lei: ecco dove posizionarla per renderla forte.

Fiori bianchi di orchidea
Fiori bianchi di orchidea (fonte Pixabay)

Curare una pianta per alcuni potrebbe risultare difficile ma esistono alcuni trucchetti semplici da seguire per darle sempre le giuste cure. La regola ovviamente vale anche per la pianta di orchidea, meravigliosa pianta dai fiori colorati e grandi, ideale per rendere una casa più accogliente. Bisogna però fare attenzione a dove collocarla ma esiste un posto giusto, fatto apposta per lei.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Orchidea sfiorita? I segreti e trucchi per un perfetto trattamento

Perfetta come regalo e adatta ad ogni occasione, l’orchidea è sempre una delle piante più belle da avere in casa o in ufficio. I suoi fiori sono di forte impatto ed i colori, luminosi e particolari, rendono l’ambiente accogliente. Si trova facilmente nei supermercati e nei negozi di fiori e ne esistono di diverse altezze, diversi colori e ovviamente di diversi prezzi. Nonostante la sua natura iper delicata, la pianta non necessita di particolari cure ma, soltanto ponendo attenzione ad alcuni dettagli, l’orchidea può durare anche molti anni.

Pianta di orchidea: dove collocarla e come curarla

Orchidea in ufficio
Orchidea in ufficio (fonte donnaup.it – Pinterest)

La prima cosa da sapere per prendersi cura della pianta di orchidea è che non bisogna innaffiarla con frequenza. Nei periodi freddi dell’anno si può infatti annaffiare ogni 15 giorni mentre in estate anche una volta a settimana. I pollici verdi, esperti del settore, consigliano di immergerla completamente in una vasca di acqua e lasciarla in ammollo per ore. Quando il terriccio sarà umido, lasciarla scolare e riposizionarla al proprio posto. Ma quale è il suo posto?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Orchidea in bagno, piccoli accorgimenti per mantenere la pianta sana

Come tutte le piante, anche l’orchidea ama la luce filtrata. I raggi solari indiretti e un ambiente umido sono le caratteristiche dell’habitat perfetto per questa pianta. Dunque, la cucina è di certo la stanza della casa dove l’orchidea può ambientarsi meglio grazie proprio all’umidità presente. E’ importante non posizionare la pianta al buio, così come tenerla lontana dagli spifferi. Allo stesso tempo, la piantina non dovrebbe essere posta vicino a fonti di calori artificiali. L’eccesso di caldo può far sfiorire la pianta e raggrinzire le foglie. Quindi, termosifoni e piani cottura non sono amici dell’orchidea e forse neanche i quattro zampe presenti in casa. Gli animali infatti potrebbero essere attratti dal colore e tentare di giocare con la piantina. Il consiglio? Posizionarla su una mensola luminosa della cucina è il posto giusto!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Orchidea sfiorita, con questo rimedio casalingo la pianta tornerà a sbocciare