Cellulite addio, i tre rimedi fitoterapici per contrastarla definitivamente

Cellulite addio, la natura anche in questo caso ci dà una mano: alla scoperta dei tre rimedi fitoterapici per dire addio agli inestetismi cutanei.

cellulite addio, rimedi fitoterapici
Corsetta all’aperto (Pixabay)

Uno dei disturbi che accomuna quasi tutte le donne è lei, la cellulite. La pelle a buccia d’arancia che tanto fa penare il gentil sesso, appare soprattutto in estate quando i bikini e la luce del sole, non lasciano niente in secondo piano. Inestetismi cutanei che si presentano soprattutto su cosce e glutei. E’ possibile dirgli addio? In commercio esistono tantissimi prodotti e creme, per soddisfare ogni budget.

Ma se sei veramente stanca di usare prodotti di ogni genere e vuoi affidarti alla natura, ecco tre rimedi fitoterapici da tenere in considerazione. Piccole ricette con tre piante riconosciute efficaci contro la cellulite. Scopriamoli insieme.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Il Tai Chi: un’antica disciplina cinese dagli innumerevoli benefici fisici e mentali

Tre rimedi fitoterapici contro la cellulite

Verbena proprietà erba magica
Verbena (Pixabay)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Alla scoperta della Verbena, l’erba dalle virtù magiche: usi e proprietà

  • Verbena: la verbena officinalis è un toccasana per contrastare la cellulite. La pianta dalle molteplici proprietà e a cui in passato erano riconosciute abilità magiche, i suoi usi risalgono ai tempi antichi. Il cataplasma di verbena da preparare è davvero semplicissimo, basta frantumare 50 grammi di foglie fresche e farle bollire per ben venti minuti in mezzo litro di aceto. Dopodiché filtrare e usarlo ben caldo con due panni imbevuti dal composto preparato. I due panni andranno stesi sulle zone colpite dalla cellulite;
  • Fucus vesiculosus, questo è il nome botanico della Quercia Marina, la seconda pianta utile per contrastare la cellulite. Preparare il cataplasma anche in questo caso è immediato. 50 grammi di pianta – tallo intero essiccato – e lasciarlo in ebollizione in mezzo litro d’acqua per 15 minuti. Dopodiché filtrare e applicare il composto sulla zona interessata. Attenzione! Frapporre una garza tra la pelle ed il cataplasma in quanto quest’ultimo va applicato ancora caldo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Lavatrice pulitissima con l’anticalcare. Il posto segreto dove inserirlo

  • Olmaria: la Filipendula, è la pianta che cura tutte le affezioni dovute ad accumulo di acidi urici. L’Olmaria ha un forte potere diuretico ed è per questo che viene molto usato là dove si richiede l’esigenza di drenare. Il suo infuso è ottimo per combattere la cellulite. Il procedimento è simile a quanto visto già in precedenza per le altre due piante: 40 grammi delle sommità fiorite e foglie essiccate in un litro d’acqua bollente e lasciarlo in infusione per 10 minuti. Dopo averlo filtrato, lo si deve consumare nel corso della giornata, lontano dai pasti principali.