Orchidea secca o marcia? Svelato il problema, è davvero banale

L’orchidea è una pianta esotica di importazione europea. Non è raro che i nostri strumenti mal si accostino alla cura di una specie così particolare.

Orchidea bianca cura
Orchidea bianca (Foto di jlxp da Pixabay)

PER TUTTI GLI ALTRI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU INSTAGRAM

L’Orchidea è una pianta endemica dell’Asia e dell’America meridionale. Importata in Europa sta conoscendo negli ultimi anni un vero e proprio exploit quanto alla sua fortuna.

Apprezzata in particolare per i fiori che produce, l’orchidea è sempre più presente in appartamenti, uffici ed esercizi commerciali. Ma che succede se appare secca o marcia? Impariamo a ripristinare il suo stato di salute.

Orchidea: come recuperarla se appare secca o marcia

Orchidea rosa cura
Orchidea rosa (Foto di PublicDomainPictures da Pixabay)

Partiamo dalle basi. L’orchidea per crescere ha bisgno della luce filtrata del sole, per cui avrai bisogno di un vasetto di plastica trasparente e del vetro di una finestra, ben illuminato, dietro cui posizionarla. Se la tua orchidea appare secca o marcia il problema è sicuramente riconducibile all’irrigazione.

Il vaso trasparente serve alle radici aeree della pianta per poter assorbire più luce possibile e serve a noi per monitorare lo stato di salute dell’orchidea. Le radici, infatti, sono l’indicatore perfetto. Se le foglie sono gialle e raggrinsite e le radici al contempo secche e aride, di colore giallo paglierino, probabilmente la nostra orchidea ha sete, tanta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Giardino senz’acqua: la risposta all’emergenza idrica

Se, al contrario, le radici appaiono di un verde scuro e con delle macchie nere, simili a delle lacerazioni, sta assorbendo troppa acqua e le radici a lungo andare marciranno. Nel primo caso dovrai sicuramente reidratare la tua orchidea. Puoi farlo in due modi.

Puoi servirti di un sottovaso che puoi riempire d’acqua su cui adagiare il vaso. In questo modo le radici, semi-immerse, assorbiranno l’acqua di cui hanno bisogno. L’altro metodo è quello dell’immersione. Riempi una bacinella o un lavandino di acqua e lascia il vasetto in ammollo per 5 minuti. Le radici si reidrateranno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Mirto Crespo, come coltivare questa pianta dai fiori molto particolari

Nel secondo caso, quello dell’eccesso d’acqua, l’intervento è un po’ più complesso. Per prima cosa dovrai rinvasare la tua pianta provvedendo a cambiare anche il terriccio. Per comporre il terriccio dell’orchidea ti serviranno trucioli di corteccia e argilla espansa per favorire il massimo drenaggio.