Allarme animali estinti: 160 specie perse negli ultimi anni

E’ un dato davvero preoccupante quello degli animali estinti. Soltanto negli ultimi dieci anni, 160 specie sono sparite dal pianeta.

Rinoceronte bianco, estinto nel 2018
Rinoceronte bianco, estinto nel 2018 (fonte Pixabay)

E’ un grido di allarme quello lanciato dal WWF e che riguarda gli animali estinti. I numeri sono sconcertanti e basti pensare che, soltanto negli ultimi 10 anni, l’ecosistema ha visto sparire 160 specie diverse. Una perdita immane per la biodiversità ma forse non è ancora tutto perduto ed in occasione del Natale, l’associazione ambientalista scende in campo.

LEGGI ANCHE >>> La situazione è drammatica, il pianeta sta morendo. Milioni di alberi persi in un anno

Che il pianeta stia soffrendo è un dato purtroppo di fatto noto ai più. Ma i numeri pubblicati nell’ultimo report del WWF mettono in evidenza quella che è stata definita la sesta estinzione di massa a livello mondiale. Dieci anni sono un intervallo di tempo troppo breve a fronte della perdita riscontrata. Il tasso di estinzione animale e vegetale è 1000 volte maggiore a quello vegetale. I dati sono allarmanti ed è indubbio che, dietro a questi effetti devastanti per la biodiversità, ci sia la mano dell’uomo. I cambiamenti climatici, la deforestazione e tutti gli errori umani sono la causa principale di questo disastro ambientale. L’associazione ambientalista ha lanciato il suo allarme ed attivato una campagna in difesa degli animali in pericolo.

Allarme animali estinti: la campagna del WWF

Elefante, specie a rischio
Elefante, specie a rischio (fonte Pixabay)

L’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, in breve IUCN, ha stilato una lista rossa elencando tutte le specie più vulnerabili. Delle oltre 93.000 specie elencate, il 25% sono già a rischio estinzione ed in pericolo. Nell’ultimo periodo, tantissimi animali sono morti a causa di innumerevoli fattori innescati principalmente dall’uomo. Ora anche i poteri forti stanno cercando di porre rimedio alla drammatica situazione in cui si trova la Terra ed anche l’associazione ambientalista ha attivato la sua campagna di Natale.

LEGGI ANCHE >>> Perché le api sono indispensabili per il mondo? La scoperta ha dell’incredibile

LEGGI ANCHE >>> Animali, come aiutare in inverno i nostri amici a quattro zampe

“A Natale mettici il cuore” è il nome della campagna attivata dal WWF per tutelare la biodiversità, adottando o regalando un’adozione simbolica in difesa delle specie a rischio. Sono 13 le storie raccontate dall’associazione sugli animali già persi nel corso degli ultimi 200 anni. Il più recente è il rinoceronte bianco settentrionale, dichiarato estinto nel 2018. A seguire la testuggine dell’Isola di Pinta, scomparsa nel 2012, lo stambecco dei Pirenei, estinto nel 2000 per poi proseguire con la tigre di Giava scomparsa nel 1979 ed altre specie ormai perdute, fonte di ricchezza inestimabile per la biodiversità e l’ecosistema.