Perché le piantine aromatiche durano poco? I tre errori da evitare

Se le piantine aromatiche appena comprate al supermercato sono già appassite, esistono tre errori importanti da evitare.

Pianta di menta, rosmarino e basilico
Pianta di menta, rosmarino e basilico (fonte Pixabay)

Acquistate soprattutto in estate e coltivate nel proprio terrazzo, le piantine aromatiche tendono a non durare a lungo. Basilico, rosmarino, menta, salvia ecc. sono piantine che, se acquistate al supermercato, tendono a sfiorire in pochi giorni. In tanti si assumono la colpa di non averle curate bene e abbastanza ma, in realtà, esistono tre errori da evitare e che spiegano cosa accade alle piantine una volta giunte a casa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Piantine grasse, il metodo per moltiplicarle: gli step da seguire

E’ un’esperienza che tutti hanno vissuto senza riuscire a capire il perché. Piantine che al supermercato appaiono verdi e rigogliose, dopo pochi giorni a casa tendono a morire. Nonostante si seguano tutte le regole, annaffiandole con frequenza ed esponendole al sole, le foglie perdono lucidità dopo un paio di settimane. L’appassimento della pianta comporta un nuovo acquisto ma, inevitabilmente, la storia si ripete. Ecco dunque cosa fare e cosa sapere per cercare di mantenerle in vita più a lungo possibile.

Perché le piantine aromatiche durano poco? Non è colpa tua

Pianta basilico appassita
Pianta basilico appassita (fonte cookist.com – pinterest)

Bellissime da sfoggiare in terrazzo durante il periodo estivo, le piantine aromatiche appassiscono in breve tempo. La prima cosa importante da sapere è che non è colpa tua. Anche i pollici meno verdi infatti non hanno colpe alcune. Bisogna essere a conoscenza di tre motivi per cui le piante muoiono dopo pochissimi giorni. In primis, non hanno abbastanza spazio per crescere. Le piantine in commercio sono infatti spesso inserite in vasi piccolissimi e l’involucro di plastica in cui sono avvolte, impedisce loro di estendersi nello spazio necessario. Fondamentale è quindi travasarla, dando ad ogni piantina lo spazio di cui necessita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Scoperto il codice genetico del limone di Siracusa: importanza mondiale

Il secondo errore è quello di pretendere che le piantine siano rigogliose anche d’inverno. Le aromatiche infatti sono piantine forzate, fatte crescere in modo innaturale e con concimi particolari. Il loro profumo non è infatti inebriante come quello delle piante bio ed è difficile riuscire a mantenerle in vita anche nei periodi più freddi. Infine è fondamentale non posizionare le piante in ambienti ostili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Riciclare vaschette in plastica di gelati e yogurt a volte non conviene. Scopriamo perché

Sebbene si adattino agli spazi in cui sono posizionate, sono pur sempre piantine già sottoposte a shock ambientale. Dalla luce artificiale agli espositori del supermercato, le piantine passano da un’esposizione diretta ad una inesistente e quindi bisogna fare attenzione all’ambiente in cui vengono posizionate. La luce e l’acqua sono gli elementi vitali per ogni aromatica.