Auto elettriche: difetti e pareri contrari di chi l’ha provata

Il settore automobilistico vede il futuro nelle auto elettriche ma non è una strada spianata. Diversi i difetti ed i pareri contrari degli automobilisti.

Le auto del futuro
Le auto del futuro (fonte Pixabay)

I cambiamenti apportano sempre pareri favorevoli e contrari e, soprattutto, richiedono tempo affinché vengano accettati dai più. Abituati alla benzina e al diesel, oggi gli automobilisti devono fare i conti con il futuro dei motori: le auto elettriche. Silenziose, ecologiche ed a zero emissioni, non mancano però i difetti e chi le ha già provate lo sa bene.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> L’ombra dei brand automobilistici sulla deforestazione dell’Amazzonia

In un’ottica futuristica e proiettata al rispetto dell’ambiente, in un tempo non molto lontano da oggi, quasi tutti gli automobilisti guideranno un’auto elettrica. I pregi sono sicuramente differenti anche se non mancano i difetti. L’elettricità costa meno rispetto a benzina e diesel. Sono silenziose e dunque riducono anche l’inquinamento acustico. Il motore presente nell’autovettura dovrebbe costare di meno e, stando ai pareri degli esperti, l’elettrico è il meccanismo più potente presente attualmente sul mercato. Ma sarà così? C’è chi la pensa diversamente.

Auto elettriche: le prestazioni non soddisfano

colonnina di ricarica
colonnina di ricarica (fonte Pixabay)

Sono diversi i siti, i blog e gli articoli in cui gli utenti esprimono il loro pareri in merito alle auto elettriche senza riserva alcuna. Tra i sostenitori dell’ingranaggio, convinti che con il tempo anche i difetti saranno perfezionati, c’è chi invece crede che l’Italia non sarà mai pronta ad una rivoluzione del genere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Energia rinnovabile: IEA annuncia che il 2021 è l’anno dei record

Tra i principali problemi emersi dai pareri contrari riscontrati sul web, l’autonomia dell’auto è quello che viene sottolineato maggiormente. Di qualsiasi azienda sia l’auto, molti automobilisti hanno riscontrato una discrepanza tra l’autonomia dichiarata e quella effettiva. Ad esempio, un utente ha dichiarato di aver letto in una scheda tecnica, ben 470 chilometri di autonomia ma di aver raggiunto a stento i 270 chilometri. La batteria è quindi il problema più frequente che sarebbe però risolvibile se in autostrada ci fossero le colonnine di ricarica. Questo è infatti il secondo difetto maggiormente evidenziato dai consumatori. Su un tratto di strada a lunga percorrenza, le postazioni di ricarica sono presenti in numero non sufficiente a coprire i chilometri. Per tale ragione spesso gli automobilisti ripiegano la loro scelta sulle auto ibride che però, a parere dei più, consumerebbero troppo dato il doppio motore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Caro energia: le spese previste per tutti gli elettrodomestici