Salvia, per averla forte e rigogliosa anche in inverno devi seguire questi consigli

Tra le piante aromatiche più diffuse, la salvia può rimanere forte e rigogliosa anche in inverno seguendo alcuni semplici consigli.

foglie aromatiche
foglie aromatiche (fonte PIxabay)

Pianta aromatica dal profumo e sapore intenso, la salvia viene coltivata ed usata soprattutto nei periodi più caldi. In pochi sanno che invece, la pianta può continuare a vivere anche d’inverno. Basta seguire alcuni semplici consigli ed il gioco è fatto: la vostra piantina durerà per tutto l’anno senza bisogno di conservarne le foglie in freezer.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Perché le piantine aromatiche durano poco? I tre errori da evitare

Utilizzata in cucina per condire primi piatti gustosi o per profumare secondi piatti buonissimi, la salvia possiede proprietà lenitive anche per il mal di stomaco. Il suo infuso è infatti utilizzato per ridurre i problemi di stomaco ma anche per placare le tanto temute vampate durante la meno pausa delle donne. Averla sempre in casa è quindi utilissimo ma non è necessario congelarla o comprare prodotti troppi commerciali. Con alcuni piccoli accorgimenti, la vostra piantina durerà per tutto l’anno.

Salvia, per averla forte e rigogliosa anche in inverno: ecco come

foglie salvia ingiallite
foglie salvia ingiallite (fonte Pixabay)

La pianta aromatica della salvia è una piantina che ama i periodi caldi e miti. Molto resistente alle basse temperature, la pianta può durare anche durante il periodo invernale se attenzionata e curata come è necessario. Particolare meticolosità va applicata a rami e radici, ma come?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Gli errori da evitare per coltivare il ciclamino e come promuoverne la fioritura

La prima cosa da evitare è il ristagno dell’acqua. Durante l’inverno infatti è consigliabile ridurre drasticamente i tempi dedicati ad annaffiare. Se la pianta resta troppo a lungo nell’acqua, potrebbe dar vita a funghi e successivamente appassire. Il secondo consiglio è quello di tenere la pianta lontana dal vento e dagli spifferi poiché l’aria eccessivamente fredda potrebbe far seccare le foglie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Piante grasse, gli errori più comuni da evitare per coltivarle al meglio

Proprio le foglie infatti vanno assolutamente protette. Un buon rimedio è l’utilizzo di un telo traspirante che lasci passare la luce riparando la pianta dal gelo. Infine, passaggio fondamentale per una longevità della salvia è la potatura. Questa deve avvenire due volte l’anno: in primavera bisogna rimuovere i rami secchi e, dopo la fioritura, quelli verdi. Seguendo questi semplici accorgimenti, la piantina aromatica durerà più di quanto possiate pensare.