Facciata di vetro riciclato, Bulgari decide di far spazio al green

Bulgari sceglie il Green. Una facciata realizzata interamente in vetro riciclato per la sua nuova boutique di Shanghai.

baciata bulgari
La nuova facciata del negozio di Bulgari a Shanghai in Plaza 66 – Foto da MVRDV

Di recente la città di Shanghai ha aperto le porte ad un nuovo importante store di un noto brand italiano. Stiamo parlando di Bulgari, la maison nata a Roma nel 1884 da Sotirio Bulgari, un argentiere originario della Grecia con uno spiccato stile e dal particolare gusto. Lo stesso stile che tutt’oggi caratterizza non solo i gioielli prodotti dall’azienda ma anche tutti i suoi store. Il nuovo Bulgari Store di Shangai si trova nella Plaza 66. Ciò che subito colpisce sono le decorazioni verdi della facciata che sono state ottenute utilizzando dell’ottone unito a delle bottiglie di champagne e birra riciclate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Casa prefabbricata, un’idea green e resistente alle condizioni climatiche più avverse

Un vero e proprio capolavoro di architettura moderna ma soprattutto sostenibile, a dimostrazione del fatto che l’utilizzo dei materiali riciclati potrebbe essere un nuovo metodo rivoluzionario che potrebbe rendere anche il settore del design un settore eco-friendly.

La facciata di vetro riciclato della boutique di Bulgari: una collaborazione con MVRDV

bottiglie vetro
Bottiglie di vetro riciclato utilizzate per la facciata del negozio di Plaza 66 a Shanghai – Foto di MVRDV

Si tratta del terzo lavoro di Bulgari realizzato in collaborazione con MVRDV. Come si può vedere dall’immagine la facciata è molto particolare ricorda la prima boutique del brand italiano, lo storico negozio Art Decò, situato in Via Condotti a Roma.

La particolarità di questa boutique sta nel totale inutilizzo delle finestre, che la distingue da tutte le altre boutique ad oggi presenti nel mondo. Il motivo della facciata è stato ricreato grazie alla sovrapposizione di alcuni pannelli ispirati alla città di Shanghai.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Grattacieli in legno: L’avanguardia ambiziosa della bioarchitettura

Shanghai, infatti, viene vista come una connessione tra l’occidente e l’oriente, città caratterizzata da uno sviluppo nel 20esimo secolo, proprio il periodo ci maggiore espansione di Bulgari.

Per realizzare la vetrata sono stati scelti vetri di bottiglia verde riciclati, questo per simulare l’effetto della giada, pietra tra l’altro molto amata nella cultura cinese. A creare un effetto ancora più travolgente ci pensa la retroilluminazione a led. E’ situata dietro ai pannelli verdi, così da creare un effetto brillante, proprio nello stile del brand italiano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Oceanix: la prima città galleggiante al mondo con impatto zero

Il fatto che un’azienda di tale spessore come Bulgari abbia scelto il materiale riciclato per una sua boutique, si spera possa aprire nuove strade alla bioarchitettura e all’utilizzo di materiali di riciclo per realizzare beni di lusso. Bulgari farà da esempio, si spera solo che altri grandi brand possano prendere spunto e fare strada ad una economia sostenibile nel mondo del design.