Buccia d’arancia, l’ingrediente segreto per le ricette festive. Come usarla?

Molti tendono a gettare la buccia d’arancia, ma questo è un errore da non commettere poiché potrebbe esserci utile in diversi modi, soprattutto in cucina..

Spicchi d'arancia (Pixabay)
Spicchi d’arancia (Pixabay)

L’arancia è tra i frutti più importanti presente nella nostra alimentazione e deve esserci sulle nostre tavole, soprattutto in inverno, dato il periodo di raccolta che inizia a novembre e continua fino a maggio. Ricca di vitamina C, povera di grassi e zuccheri, fornisce al nostro corpo molteplici benefici.

Le sue proprietà antiossidanti aiutano a proteggere l’organismo, riduce lo stress, è depurativa ma cosa più importante si prende cura della nostra pelle. In molti consumano l’arancia come frutto o bevendo le sue spremute che sono golose, dolci ma sane, soprattutto per i più piccoli.

Ciò che non tutti sanno è che l’arancia è un frutto riutilizzabile al 100%, in ogni sua parte. Le bucce d’arancia possono infatti rivelarsi un ottimo ingrediente segreto in cucina. Vediamo come

Ti potrebbe interessare anche -> “Cibo da scongelare e zero tempo per il pasto? Rimedia in questo modo

Sorprendere con ricette innovative, la buccia d’arancia fa da protagonista

Bucce d'arancia (Pixabay)
Bucce d’arancia (Pixabay)

La maggioranza tra le persone dopo aver mangiato l’arancia è portata per abitudine, e anche perché ignora le varie opportunità a cui si presta, a gettarne le bucce.. invece no! Possono essere utilizzate in svariati modi, tra i più conosciuti c’è quello di riutilizzare le bucce come profumatori naturali semplicemente adagiandole sui termosifoni.

Ciò che non tutti sanno è che la buccia d’arancia è un ottimo ingrediente per le nostre ricette, possiamo quindi sorprendere i nostri ospiti durante le festività!

Ti potrebbe interessare anche -> “Natale sostenibile, come evitare gli sprechi partendo dal menù da servire”

E’ possibile infatti realizzare per i nostri antipasti delle creative e gustose polpette all’arancia, che all’occorrenza sono anche una seconda portata d’effetto. Gli ingredienti di cui abbiamo bisogno sono:

  • 400 grammi di carne di maiale macinata;
  • 2 fette di pane in cassetta integrale;
  • 100 ml di latte;
  • 1 uovo;
  • 20 grammi di pecorino romano;
  • 30 grammi di parmigiano reggiano;
  • mezza buccia di un’arancia;
  • pangrattato;
  • noce moscata;
  • cannella;
  • sale e pepe;

Iniziamo con lo sbriciolare le 2 fette di pane integrale in una ciotola, per aiutarci a renderle più morbide aggiungiamo i 100 ml di latte. Aggiungiamo poi l’uovo, mescolando energicamente con una forchetta, e successivamente uniamo il macinato di carne, continuando a mescolare, anche con le mani, fino a rendere il composto omogeneo.

Uniamo i formaggi, grattugiamo la buccia d’arancia, la noce moscata, aggiungiamo un pizzico di cannella e regoliamo con sale e pepe, continuando a mescolare.

Una volta ottenuto l’impasto iniziamo con il formare le polpette, una forma sferica e uniforme, per poi passarle nel pangrattato adagiato precedentemente in un piatto. Una volta completato questo passaggio possiamo poggiarle su una superficie piana.

Il processo va ripetuto fino a che il composto non finisce. La cottura è a nostra scelta, possiamo farle fritte in olio bollente, oppure in padella, ma anche in forno.

Ti potrebbe interessare anche —-> Peli e capelli in doccia, due metodi infallibili per rimuoverli in un attimo

Possiamo inoltre utilizzare le bucce d’arancia per dei golosi dolcetti natalizi: le scorze d’arancia candite! Tutto quello che ci serve è:

  • Arance intere dalla buccia spessa 1 kg
  • Zucchero 800 g
  • Acqua 1 l

Una volta recuperata tutta la buccia dalle arance, tagliarla a striscioline di 0,5 cm di larghezza, come dei piccoli spicchi, fino a raggiungere il peso di 300gr. Per quattro volte dobbiamo mettere le bucce in acqua fredda fino a portarle ad ebollizione, scolarle e lasciarle raffreddare. Il procedimento va ripetuto così come descritto.

Ti potrebbe interessare anche —-> Cibo da scongelare e zero tempo per il pasto? Rimedia in questo modo

Una volta terminato questo processo, unire l’acqua e lo zucchero in un pentolino fino a portarle a bollore, successivamente possiamo aggiungere le nostre bucce d’arancia. Tenere a fuoco dolce almeno 30 minuti, una volta pronte le scorze d’arancia candite saranno pronte per essere utilizzate come guarnizione oppure per essere conservate.

Qualora le scorze d’arancia candite dovranno essere conservate, inserirle in dei barattoli sterilizzati, successivamente chiuderli e immergerli in acqua bollente, possiamo poi spegnere il fuoco e lasciar raffreddare per 20-40 minuti. Ed ecco delle ricette gustose e creative che permettono di non sprecare nulla nella nostra cucina!