Venere e Mercurio, la congiunzione astrale di fine anno. Un evento unico ed imperdibile

E’ prevista per fine anno la congiunzione tra Venere e Mercurio. Vediamo come poterla osservare.

MERCURIO
Il pianeta Mercurio – Foto da Pinterest

Fra pochi giorni sarà possibile vedere un evento davvero spettacolare, ovvero la congiunzione tra i due pianeti Venere e Mercurio. La congiunzione avverrà in data 29 dicembre e ci permetterà di vedere perfettamente il pianeta Mercurio.

Ma per chi sa poco di astronomia, vediamo brevemente di cosa si tratterà.
Mercurio è il più piccolo pianeta del Sistema Solare ed è anche quello più vicino al Sole, motivo per cui si di esso la vita è inesistente oltre che impossibile, data l’elevata temperatura del pianeta.

Tuttavia, non è il pianeta più caldo, benché si possa pensare. Ad ottenere il record di pianeta più caldo è invece Venere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Cometa dalla luce verde. La scienza rivela il perché dello strano colore

Venere è il secondo pianeta più vicino al Sole ed è anche molto simile al nostro pianeta in termini di dimensioni, massa e densità. Si tratta del pianeta più caldo del Sistema Solare a causa della sua atmosfera. Questa è composta da anidride carbonica ed acido solforico che, oltre ad essere tossici per gli esseri viventi sono anche la maggiore causa dell’effetto serra.

Ciò crea l’innalzamento della temperatura del pianeta, poiché gran parte delle radiazioni solari resta intrappolata al di sotto dell’atmosfera. Per queste ragioni, la temperatura di Venere raggiunge i 475 gradi centigradi.

Congiunzione di Venere e Mercurio: come osservarla

venere
Il pianeta Venere – Foto da Pinterest

Il 29 dicembre sarà il giorno di massima visibilità di questa congiunzione, già in atto e parzialmente visibile dal 23 dicembre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Aurora boreale, la danza di luci da ammirare almeno una volta nella vita. Spettacolo unico al mondo

Per osservarla ad occhio nudo l’ideale è munirsi di un binocolo, facendo attenzione ad inserire dei filtri solari, così da potersi riparare dalla luce solare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Registrato uno strano suono vicino Giove. La scoperta della Nasa

Il momento ideale per osservare questo spettacolare evento è dopo il tramonto, verso le 17:00. E’ consigliabile poi trovarsi in una zona priva di ostacoli visibili, come ad esempio una collina o una spiaggia e dove non sia presente un esagerato inquinamento luminoso.