Cometa dalla luce verde. La scienza rivela il perché dello strano colore

Alcune comete sono caratterizzate da una scia di luce verde. Scopriamo il perché di questo colore.

cometa
Stella cometa che sfreccia nel cielo – Foto da Unsplash

Alcune comete durante il loro viaggio possono essere caratterizzate da una luce di colore verde, un colore differente dalla solita luce delle comete. Per anni numerosi scienziati si sono domandati del motivo di questa luce insolita, cercando di giungere ad una spiegazione valida.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Aurora boreale, la danza di luci da ammirare almeno una volta nella vita. Spettacolo unico al mondo

Nel 1930 si pensò che il colore fosse dovuto ad uno scontro tra il carbonio presente nella cometa e luce del Sole, scatenando così una reazione chimica molto complessa da dimostrare per l’instabilità del carbonio.

La cometa dalla luce verde: uno studio dell’Università di Sidney conferma la teoria del 1930

BAMBINO OSSERVA COMETA
bambino che osserva una stella cometa – Foto da Unsplash

Alcuni ricercatori dell’Università di New South Wales di Sidney hanno portato avanti uno studio che è riuscito a confermare la vecchia teoria del 1930, facendo alcuni test dimostrativi che hanno evidenziato come le comete possano emettere luce verde ma mai la coda.

I test sono consistiti nello sviluppare la reazione chimica in laboratorio, la stessa reazione prevista dalla teoria del 1930.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Estinzione di massa, ipotesi o realtà? Il terribile annuncio di un professore del MIT

Abbiamo dimostrato il meccanismo con cui il dicarbonio viene frantumato dalla luce solare,” ha spiegato Timothy Schmidt, l’autore a capo dello studio portato avanti dall’Università di Sidney.
Ciò spiega perché lo strato di gas e polvere che circonda il nucleo si restringe quando una cometa si avvicina al Sole, e anche perché la coda della cometa non è verde“.

Lo studio ha mostrato che sulle comete il dicarbonio non è naturalmente presente, ma questo si forma solo quando il calore del Sole inizia a scaldare la cometa. Inizia cos’ a sciogliersi ed evaporare tutto il materiale organico ghiacciato presente sulla stella cometa, spostandosi sullo strato che circonda il nucleo. Nel momento in cui la luce del Sole rompe le molecole organiche più grandi, si crea il dicarbonio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Registrato uno strano suono vicino Giove. La scoperta della Nasa

Quando la luce del Sole si avvicina ancora di più alla cometa avviene il processo di fotodissociazione che distrugge il dicarbonio ancora prima che questo possa allontanarsi dal nucleo, creando la tipica sfumatura verde.