Lavandino da sturare? Non stancarti le braccia, usa dei prodotti naturali davvero efficaci!

Un lavandino da sturare è davvero problematico, soprattutto in cucina. Liberarli dall’otturazione richiede uno sforzo fisico non indifferente. Ma nella realtà ci sono molti rimedi facili e naturali da poter mettere in atto.

Lavandino otturato (Pixabay)
Lavandino otturato (Pixabay)

Il lavandino otturato impedisce di svolgere alcune delle semplici mansioni quotidiane che in casa solitamente si fanno. Che si trovi in cucina o in bagno, non potremo lavare o lavarci. Spesso si ricorre ad oggetti specifici per sturare un lavandino, ma molti di quest’ultimi richiedono un impegno fisico affinché l’acqua torni a defluire correttamente. Per coloro che non voglio sporcarsi le maniche e provare a risolvere la problematica in modo veloce e naturale, ci sono diverse possibili soluzioni. Vediamo quali!

Ti potrebbe interessare anche -> “Bomba da bagno fai da te, il mix vincente per risparmiare in casa – VIDEO”

Quali prodotti ecologici usare per sturare un lavandino otturato?

(foto dal web)
(foto dal web)

Con molta pazienza e buona volontà potremo ridurre le spese idrauliche semplicemente utilizzando prodotti naturali, evitando detersivi chimici, pericolosi per noi e l’ambiente. La gestione di una casa occupa molto tempo e quando notiamo che qualcosa inizia a dare segni di cedimento, non sappiamo proprio cosa fare se non affidarci ad esperti esterni. Ora, però, capiremo cosa e come fare da soli per sturare un lavandino otturato e ripulire le tubature, con il solo aiuto di sostanze naturali.

Ti potrebbe interessare anche -> “Pulizie invernali, avere una casa pulita e igienizzata per iniziare bene il 2022”

Soda caustica, acido o candeggina sono espressamente sconsigliati, essendo prodotti inclini all’inquinamento e dannosi per la salute. Sono due i prodotti che meglio si prestano per riuscire a risolvere e liberare l’otturazione: il bicarbonato di sodio e l’aceto di vino bianco.

Ti potrebbe interessare anche -> “Pulizia del tagliere: un metodo economico e molto efficiente – VIDEO”

Il bicarbonato è noto per le sue proprietà disinfettanti che troviamo anche nell’aceto di vino bianco. Quest’ultimo però è ottimo anche per lucidare, sgrassare e rimuovere cattivi odori, un vero toccasana per le faccende domestiche! Il procedimento è uguale per entrambi i prodotti, poiché vanno utilizzati nello stesso momento. Il primo step è quello di portare a bollore 1 litro di acqua; una volta compiuto il primo passaggio, dobbiamo versare 100 grammi di bicarbonato, più un bicchiere d’aceto all’interno del lavandino.

Una volta aver versato i prodotti nello scarico del lavandino, possiamo continuare con il versare gradualmente l’acqua bollente, in questo modo i prodotti faranno effetto a contatto con l’elevata temperatura. Questo procedimento va poi ripetuto finché l’acqua, nel nostro lavandino, non defluirà in modo perfetto.